Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
14 settembre 2011 3 14 /09 /settembre /2011 19:16

3481013-copia-1

Cari cantieristi, quando uno dei nostri amici poeti pubblica un libro siamo sempre orgogliosi di collocarlo nella nostra vetrina e di proporlo alla vostra attenzione. Immaginate la nostra gioia se questo autore si chiama Maria Attanasio e ci regala i suoi versi più intimi e veri, una silloge che esprime non soltanto tutto il valore artistico della sua poesia, ma la sua umanità e la sua stessa essenza di donna, di madre e di figlia. E’ un dono offerto con l’immediatezza, la sincerità ed il sentimento tipici della sua terra, ed è soprattutto una testimonianza d’amore che commuove e ci fa riflettere. Non aggiungo altro, lascio la parola alla nostra Tinti che qui di seguito ce ne fa una breve presentazione. Potrete trovare il volume a questo indirizzo  http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=632184   e sono sicuro che non ve lo farete mancare.

Guardando a colpo d’occhio  la copertina della silloge di Maria, rossa con le scritte in bianco, e quella foto, mi sono detta che non c’era titolo migliore: quella bimba (Maria stessa) che quasi salta fuori dalla finestra è pane pulito di ieri nell’oggi, è curiosità mai paga, è vita… Non sarebbe stato male neanche Attanasio perché sono tutte quelle “a“ piene che fanno Maria, donna colma d’amore. Il prologo è  stato poi per me un ritrovarmi e ritrovarla perchè anche io sono sola e ancora viva  nonostante… ma ora non so raccontare mentre Maria sì, senza veli né orpelli, nuda e tersa d’acqua di fonte.  Poi passando ai versi non mi riesce di commentare alcune poesie e  lasciare altre ma solo di estrapolare, masticare e farvi sentire, magari in modo raffazzonato ma molto sentito quello che io ho provato leggendole. Quel sentirsi in guerra anche se il cuore è tenero di burro, immenso come la foresta, quell’ aver bisogno di schermirsi e difendersi, ”umana da morire” è l’essenza di tutto, mi appartiene e credo appartenga a molti di noi,  che con le parole in gioco cerchiamo di afferrare il senso del vivere. Le liriche alla madre amata e tenuta dentro  come una perla preziosa sono di grande spessore ma alcuni pensieri vanno oltre, prendono corpo mentre li scorri come ”sospetto che mi giri intorno folletto dispettoso …” di tal tenerezza da piangere. Quelle all’amore (anche se l’amore c’è in ogni verso di ogni poesia) come Al dio d’amore o Ancora amore sono fiumi in piena e traboccano di dolore, di bisogno di pace nel mondo e di dolcezza infinita, permeate spesso del bisogno intenso, quasi logorante di imparare a perdonare (che è l’unico modo di amare veramente) e di farsi riconoscere in carezze sul viso che cambia. Le persone care ancora qui con lei o quelle che se ne sono andate vengono viste  sempre con un tocco intimo e personale (Bea, Dani, Marcello, Tino, Claudio, Zilla), inaspettato a volte  come la poesia a Baldini (Tinti quindi) o alla mia stupenda Alice. Lei sente l’altro come se fosse dentro di lei  e fa suoi amori, sofferenze, lutti, gioie e desideri reconditi, tanto è grande il suo cuore. Mi manchi, Non si dimentica  e Oblio sono per me, per come ora mi sento, i versi che avrei voluto scrivere, sono uno sguardo oltre, pulito, sincero, incapace di fingere  con uno stile maturo, molto personale, fluente tanto da  liberare  l’immaginario: ”fatti da parte e lascia che passi il corteo del mio dolore….” . Molto avrei ancora da dire  ma le parole ora appartengono a Maria, sono il suo pane di Lorenza e vanno gustate, assaporate e macinate con cura senza perdere neanche un a capo perché solo così si diventa migliori: grazie cuore.

 

 

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
14 settembre 2011 3 14 /09 /settembre /2011 10:58

3481013-copia-1.jpgSu Cantiere Poesia c'è la presentazione del mio libro IL PANE DI LORENZA con un commento della grande poetessa

TINTI BALDINI,che ancora una volta mi onora con la sua sapienza e umanità.

Grazie

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
13 settembre 2011 2 13 /09 /settembre /2011 08:05

 

 

Acqua25.gif

Non siamo che una goccia d'acqua

d'un temporale di fine estate

e questo non ci diverte.

 

 

 

M.Attanasi

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
12 settembre 2011 1 12 /09 /settembre /2011 08:06

mani-col-cuore

 

 

Auguri a tutte le Marie del Mondo.

In particolare a mia cugina ,e alla Signora Maria Tassone,che quest'estate ho avuto il piacere e l'onore di conoscere

a Soverato,dove esercita con grande maestria la sua arte.

 

 

 

Sottovento

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
11 settembre 2011 7 11 /09 /settembre /2011 08:35

11settembre.jpg

 

 

Mi piacerebbe tanto poter scrivere Mai Più,ma la cronaca mi smentisce ogni giorno.

 

Milioni di uomini combattono una guerra che non sappiamo qualificare nè gestire.

Che sia davvero l'inizio dell'Apocalisse così facciamo felici quanti hanno costruito le loro carriere sulla certezza della fine del mondo?

Sapremo mai chi ha realmente armato Osama,se è morto,se davvero non gli è statto concesso di essere sepolto come un mussulmano,condannandolo ad una eternità maledetta,per chi ci crede,perchè non sono stati in grado di catturarlo vivo.

Si saprà mai la verità sulla sua cattura?

Noi non sapremo niente e nemmeno i nostri figli,noi Italiani sapremo meno di tutti,continueremo(spero tanto di no) a versare sangue innocente.

Intanto per continuare a finanziare la Missione di pace,vengono tagliati i fondi alle Regioni,dimezzati i servizi,aumenteranno le tasse.

Se questa è una guerra di religione la stanno combattendo non nel mio nome,io non ho nemici che credono in un dio diverso da a mio,nè il mio dio è così furioso e vendicativo da pretendere tanto sangue.

Se è uno scontro tra civilità,allora dobbiamo riconoscere i diversi aspetti che hanno reso grande la cultura Orientale,quanto quella Occidentale.

Sarà il futuro,la Storia a giudicare,noi non ci saremo.

Noi possiamo solo sperare di non trovavrci nel posto sbagliato nel momento sbagliato.

Io non ho auto blu,non ho 20 uomini di scorta,e Voi?

 

 

 

 

Maria Attanasio x Sottovento

ha collaborato C:Altieri

Foto dal WEB

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
10 settembre 2011 6 10 /09 /settembre /2011 15:22

giuni_russo.jpg

 

 

Oggi Giuni Russo avrebbe compiuto 60 anni,un male inesorabile ha portato via il suo piccolo corpo,ma non la sua voce,

potente sensuale e dolce,che adesso,per esempio riempie la mia casa.

 

Ci sono artisti che lasciano tracce indelebili in noi,Giuni per me è tra questi.

 

Sia in pace col Dio ritrovato e mai perso.

 

 

Sottovento

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
10 settembre 2011 6 10 /09 /settembre /2011 06:28

Mi espongo ad un declino insolito

anche per un vivente incallito,

ieri sera ci siam mangiati tutte le virgole

ci credo poi che non riesco a dormire

ed io maledico l'insonnia che mi priva dei sogni

dei vivi e dei morti

che in un empireo mio soltanto

mi aggiornanano sul mondo.

 

Brucio di solitudine

perchè ogni amico è mio soltanto,

invece alla gente piace vivere circondata

da altra gente che quando parla sputa.

Almeno dicessero cose sensate

senza sbagliare i verbi

perchè i concetti chi glieli tocca

a questa massa di balordi

pieni d fede nell'amore per il prossimo,

anch'io lo amo,

ma che non mi stia troppo addosso.

 

In questa valle oscura mi espongo ad un declino insolito

che vuoi che sia se dopo ci sarà Luce

e sarà per tutti ,altrimenti senza perdono

c'è un altro disoccupato in giro,Dio.

Per ora amici perdenti quanto me

o vincenti come non sarò mai,

toglietemi il fumo dagli occhi

chè possa vedere almeno su qualche volto

lo sconforto.

 

 

Sottovento x Maria Attanasio

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
10 settembre 2011 6 10 /09 /settembre /2011 06:14

bestemmie

 

Questo è la mia prima raccolta di poesie Bestemmie & Preghiere che parteciperà al concorso

 

ilmioesordio.it .

Non mi interessa vincere,nemmeno ci spero,non ho mai considerato le mie poesie come cavalli da inserire in qualche corsa,poi vinca il migliore o il più dopato.

Io ho sempre scritto per vivere un'altra vita.

Quella che scrive non è la stessa persona che si occupa della famiglia,di tenere insieme gli scampoli del suo fisico.ormai in lento declino.

Quella che scrive è solanto una persona che crede ancora che al principio fu il Verbo,poi sono seguite milioni di parole inutili.

 

sottovento

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
9 settembre 2011 5 09 /09 /settembre /2011 13:05

elena--e-tommy.jpg

 

Questo è per me il più grande spettacolo dopo il BIG BANG.

Elena e Tommaso vestito da W l' ITALIA!

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
8 settembre 2011 4 08 /09 /settembre /2011 08:06

Mi è dispiaciuto molto che nessuno ,oltre me ,ricordasse l'anniversario della morte di Daniela Procida,che pure sembrava aver lasciato in tutti gli altri poeti amici un segno indelebile.

Ma io e Tinti ci siamo e ci saremo sempre,finchè avrò respiro ci sarà nella mia testa matta un pensiero per Dani.

Finchè potrò scrivere io parlerò di lei.

La mente degli umani è così labile,credevo in quel poco di stabilità dell'anima del poeta.

Oggi credo che a parole siamo tutti buoni,i migliori di noi so quelli che sistemano le virgole e si danno regole ferree per vivere un giorno in più,maledetto magari,ma comunque in più.

Grazie e godetevi il tè,vi prego senza strozzarvi.

Io vado a studiar grammatica ed a pescare rime...

 

 

 

 

Sottovento

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento

Presentazione

  • : Blog di Maria Attanasio (di Napoli)
  • Contatti