Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
4 giugno 2012 1 04 /06 /giugno /2012 08:06

...

 

 

Con gli occhi che avrò tra vent'anni

 

Se ti guardo con gli occhi

che avrò tra 20 anni mi piaci ancora

ed ancora ti seguo felice

senza sapere dov'è che vai

 

ci sono strade che non portano

più in là del nostro cuore

ma va bene così

 

se ti guardo con gli occhi

che avrò  tra 20 anni ancora rido

del tuo ridere e so che menti

sapendo di mentire

e se scelgo di crederti è per non perdere l'occasione

di  avere una risata di scorta

la chiave della tua porta

sempre chiusa mi attira

 

ci sono strade che non portano

avanti ma indietro

e tu rischi di perdere qualcosa

 

se ti  guardo con gli occhi

che avrò tra 20 anni ancora sei lì

che calcoli probabili varianti

per seguire la strada più breve per arrivare al mare

come facciamo noi in pieno inverno

ché è scuro ed arrabbiato

quasi come me quando ho dormito male

e non so cosa aspettarmi del giorno

in cui entro a gamba tesa

pronta al fallo già quasi arresa

all'insensibilità del prossimo in fila

davanti al mio sportello a chiedere informazioni

riservate su come saremo

se arriveremo ad essere due con 20 anni in più.

 

 

Maria Attanasio   da IL PANE DI LORENZA  2011

 

Condividi post
Repost0
31 maggio 2012 4 31 /05 /maggio /2012 08:20

tommi-seduto.jpg

 

Tommy dagli occhi di cielo.

Condividi post
Repost0
30 maggio 2012 3 30 /05 /maggio /2012 08:07

Non abbiamo bisogno di sfilate di soldati,carri armati e macchine da guerra di ultima invenzione.

Quello che serve non è solidarietà ideale,ma fattiva,facciamo ognuno quello che può nel suo piccolo.

I Napoletani come me,hanno ancora nelle ossa il freddo della notte del 23 Novembre,capiranno,a modo nostro ci saremo

a dare una mano,un aiuto che giunga sicuramente a chi ha bisogno.

Si controllino gli sciacalli,tutti anche quelli in giacca e cravatta.

Grazie.

 

M.A

Condividi post
Repost0
29 maggio 2012 2 29 /05 /maggio /2012 08:05

...

 

 

 

 

 

Avevi ragione Tu

 

 

 

 

 

 

Avevi ragione tu, come sempre

i figli mi contano i capelli bianchi

ma sono convinti

di sapere più cose di me,

del mio dolore credano sia stemperato

sui minuti le ore e gli anni

senza sapere che tutti insieme

fanno un minuto fa dalla tua fine.

 

Avevi ragione tu che si perde solo tempo

a pensar male, e che il bene ti ricade addosso

appena lo hai fatto, e che l'amicizia spesso

e vuoto a rendere e che l'amore s'impara

guardando i figli dormire, monitorando il loro respiro

nel tentativo, spesso inutile, di sincronizzarlo col battito

del nostro cuore già così pesante.

 

Avevi ragione tu, nessuno ti dice che sei importante

se non sei tu il primo a sentirti migliore,

e che le montagne sono sacre  come i pascoli,

che la famiglia è una prigione che potrebbe essere dorata

ma a volte è soltanto filo spinato

quello che ci avvolge e ci riavvolge

e scappare è inutile ,le femmine hanno il senso di colpa

dentro le ossa, nel sangue versato nei parti ripetuti,

nei primi dentini caduti conservati per anni,

nelle ginocchia sbucciate ,nelle materie che a scuola non

riuscivamo a capire .

Avevi ragione tu su ogni cosa,

se mai hai avuto una colpa, ora è mia

e nemmeno voglio sapere il suo nome

da che parte dell'anima urla,

devo solo abituarmi o fingere di non sentirla.

 

maria attanasio     da  IL PANE DI LORENZA   2011 

Condividi post
Repost0
23 maggio 2012 3 23 /05 /maggio /2012 11:03

Non posso vedere il buco nel tuo stomaco,

dovrei riempire prima

i bulbi dei miei occhi

di buone azioni

e sorridere meno al popolo

e di più all’uomo.

Non posso rinunciare a quella che mi spetta

dopo ore e d ore passate

a non decidere del tuo non futuro

a guardare le donne passare

e poi genuflettersi  e non sai che piacere…

non posso parlar chiaro finiresti col capire

magari non ti andrebbe più  bene

avere un figlio eroe in tempo di pace,

no proprio non posso farlo per vocazione

voglio essere pagato come il comico migliore

però davanti al mio nome posso scrivere  “onorevole”

 

Maria Attanasio      Aprile 2012

Condividi post
Repost0
19 maggio 2012 6 19 /05 /maggio /2012 23:16

 

fiocco-nero

 

Ho sempre pensato che ogni atto terroristico sia un atto di vigliaccheria.

Farsi saltare in un luogo di culto,in un ristorante,dove c'è maggiore concentrazione di persone sacrificandosi per un ideale o una fede ,qualunque essa sia è pura viltà.

Non è un tuo nemico quello che uccidi è solo la tua vittima.

Il nemico si affronta ad armi pari ,se proprio si deve.

Non c'è pace nel mondo,abbiamo inventato la guerra lampo che dura da anni.

Vogliamo esportare la democrazia come se fosse un bene commerciale e non un lungo travaglio culturale.

Vogliamo l'indipendenza della Padania perchè il Sud deruba il Nord,ed anche questo luogo comune è stato smentito.

Adesso l'attentato alla scuola di Brindisi...è troppo!

Troppo per un Paese democratico,troppo per un popolo che ha sempre lottato contro qualche usurpatore.

La mia impressione è che L'italiano sia il peggior nemico di se stesso.

Non conosciamo la nostra Storia,nemmeno ci indigniamo più quando scopriamo l'ennesimo ladrone.

Sopportiamo l'ingerenza di uno Stato ,quello Vaticano,che ci costa soldi e rabbia,due pesi e due misure.

Basta,nessun genitore merita la morte di un figlio,a nessuno possiamo chiedere la stessa forza di Dio che ha consegnato suo Figlio per la salveza dell'uomo,ma c'è stata poi questa salvezza dell'uomo?

Preghiamo per i genitori di Melissa,sperando che trovino conforto nella fede.

Confidiamo nella guarigione delle ragazze colpite.

Vogliamo persino credere che almeno stavolta ci sia un colpevole(avete presente i processi per le varie stragi in Italia?avete mai capito se c'è un colpevole?)

Abbiamo il diritto di credere i nostri figli al sicuro,noi dovremmo sentirci al sicuro,questo dovrebbe garantire la Democrazia.

Mandiamo soldati all'estero,compriamo aerei modernissimi...poi bastano 3 bombole di gas per tentare una strage.

Mi dispiace per l'inutile sacrificio di Melissa,nessuno vuole fare l'eroe e giocarsi la vita.

Fosse mia figlia,mi spiace dirlo,griderei Vendetta.

 

Maria Attanasio

Condividi post
Repost0
17 maggio 2012 4 17 /05 /maggio /2012 13:33

...

calice.jpg

 

Il sangue non è acqua...ma nemmeno vin Santo.

 

M.

 

 

immagine dal web

Condividi post
Repost0
15 maggio 2012 2 15 /05 /maggio /2012 07:06

 

 

 

 

 

11 Maggio 1965

 

Se da te sono nata è perché da qualche parte

esiste un Dio che ha voluto regalarmi la dolcezza

ed il conforto delle tue mani forti

delle tue parole, anche le ultime.

 

Se da te sono nata nel dolore, nella passione

della spinta che non ha avuto aiuto umano,

solo io e te in quel letto,

raccontavi sempre delle tue urla

e delle infermiere distratte,ci sarà un senso

a questo dono di vita che ho raccolto

sfidando il destino e dando altra vita,

Madre mia.

 

 

Maria

Condividi post
Repost0
11 maggio 2012 5 11 /05 /maggio /2012 07:52

mamma

 

Grazie Madre,

per questa vita di vento

discese e salite

partenze e addii,

nuovi arrivi

e angeli in sogno,lacrime e risate

e bella e brutta gente.

Tutto è come doveva essere,

il futuro è l'incognita

che mi hai lasciato

ed giusto così-

 

maria

Condividi post
Repost0
8 maggio 2012 2 08 /05 /maggio /2012 04:26

tramonto4jx1.jpg

 

Se è primavera uccidimi.

Se è albero dammi le sue radici.

Se è un tramonto concedimi anche domani.

 

 

 

aprile 2012

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : Blog di Maria Attanasio (di Napoli)
  • Contatti