Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
2 luglio 2012 1 02 /07 /luglio /2012 23:42

Basta  con questi uomini deboli di testa ma  feroci come lupi.

Basta con queste mani troppo lunghe,questi amori malati.

Troppo bella Alessandra,nonostante i due figli avuti a soli 26 anni.

Troppo bella per un uomo che non ha saputo resistere alla sua debolezza.

Io non le voglio più queste donne piene di sangue,picchiate ,violentate ,uccise.

Io voglio che altre donne belle come Alessandra Sorrentino possano vivere la loro vita,la loro gioventù,in pace.

Riposa non è una colpa vivere con un vigliacco,tu sei pura.

Tu sei.

 

maria Attanasio

Condividi post
Repost0
2 luglio 2012 1 02 /07 /luglio /2012 11:24
 

 

 

 

 

 

 

 

                              Immaginare il tuo sogno

 

 

 

 

Sono seduto qui

E ti guardo dormire

E vedo la mia fortuna

Sopra i tuoi occhi chiusi,

amore dai pugni serrati

innocente come un bambino,

io  voglio fermarmi

sotto il tuo lento stupore.

 

Sono qui seduto

E ti guardo dormire

Il tuo petto si alza e si abbassa

In modo regolare

È bello immaginare

Quello che sogni

E sperare che questa quiete

Duri per sempre.

 

Per sempre io e te

E non è vero

Che insieme si è una persona sola,

siamo in due

con il coraggio necessario

per continuare a sperare

che sia così per sempre:

io seduto qui ad immaginare il tuo sogno.

 

 

 

 

maria attanasio

Condividi post
Repost0
25 giugno 2012 1 25 /06 /giugno /2012 15:41

Che chiedo io ,infine ,per i miei fratelli del popolo napoletano , che chiedo io come tutti  quelli che hanno cuore e anima ,salvo che finisca l’oblio e l’abbandono  ?

Che chiedo io in nome della eguaglianza umana e cristiana, salvo che il popolo di laggiù sia trattato come tutti gli alti cittadini ,abbia una casa, abbia della luce nella notte ,della nettezza, della sorveglianza, sia guardato e protetto contro sé stesso e contro gli altri?

Che chiedo io, se non l’applicazione  della legge umana e  sociale ,trattare quelli come si trattano gli altri,

dar loro quello che spetta loro, come uomini, come cittadini come esseri  viventi di una grande città?

Faccia il suo dovere chiunque, non altro che il suo dovere, verso il popolo napoletano dei quattro grandi quartieri, faccia il suo dovere  come lo fa altrove, lo faccia con scrupolo  ,lo faccia con coscienza e ogni giorno, lentamente ,costantemente,  si andrà verso la soluzione del grande problema, senza milioni, senza società, senza intraprese, ogni giorno si andrà migliorando, fino a che tutto sarà trasformato, miracolosamente, fra lo stupore di tutti ,so perché chi doveva si è scosso dalla mancanza, dalla trascuranza,

dall’inerzia, dall’ignavia e ha fatto quel che doveva.

 

Matilde Serao

Dal Ventre di Napoli, primavera 1904

Condividi post
Repost0
20 giugno 2012 3 20 /06 /giugno /2012 10:49

tommaso-taglia-la-sua-prima-torta.jpg

 

Tommaso taglia con molta maestria la sua prima torta.Complimenti ad Elena e Vito,vero mistero dei 3 capolavori di figli che Dio gli ha donato,insieme al dolore e alla gioia.

Vi sia di conforto il mio"amore"per tutti voi

Condividi post
Repost0
18 giugno 2012 1 18 /06 /giugno /2012 10:23

tommi seduto

 

 

Oggi è il tuo primo compleanno ed io vorrei essere lì a darti un bacio, a guardarti mentre soffi sulla tua prima candelina, vorrei  poter vedere lo stupore nei tuoi occhi per questa festa di cui ancora non comprendi il significato ma che per tutti noi è come festeggiare un miracolo.

 

Forse un giorno ti parleranno di me ,di questa zia napoletana che ti ha sognato prima che nascessi e ti ha amato subito e che ti pensa come un buon presagio.

Io ti penso come un miracolo, il miracolo della vita che sempre trionfa sul dolore.

Tu sei vita pura, adesso sei come un foglio bianco sul quale scriverà chi ti è vicino e ti ha voluto e ti ama.

I tuoi genitori che son parte di quel miracolo che ti ha portato tra noi, che meritano di essere sereni e di poter cogliere gli attimi di felicità che sicuramente anche in futuro saprai dargli.

Ecco quello che sei: il futuro, sei speranza nei nostri giorni che arrancano, sei riposo del cuore.

Io ti auguro di essere forte, libero e fiero.

Ti racconteranno poi dell’angelo che ci ha fatto incontrare e forse capirai come si può amare da lontano.

Perché il cuore non è solo un muscolo che battendo ci tiene in vita, è il sorriso di tua madre, è nei tuoi occhi.

Nella fede che ci consola, nel cielo che ci guarda e sembra muto, ma non lo è, perché parla anche attraverso di te.

A me ha parlato attraverso il sorriso di tua sorella Silvia, mi ha fatto capire che ci sono grandi dolori, ma si devono attraversare, sono come fiumi e noi siamo i ponti , uniamo le rive per non perderci.

Io mi auguro di poter vederti crescere felice insieme a tutta la tua grande famiglia, sei fortunato perché amato da tante persone e vedrai che non ti costerà poi nulla ricambiare quest’ amore, lo hai già fatto

arrivando sotto il cielo luminoso di Giugno.

Tua Maria

 

Condividi post
Repost0
13 giugno 2012 3 13 /06 /giugno /2012 17:37

 

 

 

 

 

 

 

Muscolo che non posso comandare,

brocca di vetro con pesce rosso

che gira in tondo ignaro del proprio destino,

dente malato che cade all’improvviso,

buco nel mio soffitto e piove ormai da ore.

Campana stonata che segue i suoi rintocchi

senza riconoscerli mai rassegnata,

pagina letta e riletta  da un vento troppo caldo,

fiato corto dopo una corsa inutile,

stanco e solo come chi nasce per essere unico

in qualunque posto del mondo,

il mio cuore.

 

 

 

Maria Attanasio 

 

da  Giochi in specchi d'acqua

Condividi post
Repost0
12 giugno 2012 2 12 /06 /giugno /2012 17:22

tommy-al-mare.jpg

 

Tommaso guarda il cielo ,che il Cielo vegli sempre sulla sua vita...

maria

Condividi post
Repost0
12 giugno 2012 2 12 /06 /giugno /2012 14:22

Che palle!!!

Condividi post
Repost0
6 giugno 2012 3 06 /06 /giugno /2012 10:29

...

 

 

 

 

Liquido

 

 

 

 

Chiudere gli occhi nei tuoi occhi

Estinguere tutti i tuoi debiti

Di carta e di vento

Dolcezza e spavento

In me poi in noi

Che siamo in due

Ma così è come essere soli.

Io vorrei esserti dentro

Sempre e per tutto il tempo

Che può scorrere nelle parole

Vorrei esserti sotto pelle

O liquido correrti nelle vene

Vorrei battere nel tuo cuore

Tutta la vita che ti manca

E mi manca

Amore.

 

 

Maria Attanasio

Condividi post
Repost0
5 giugno 2012 2 05 /06 /giugno /2012 09:35

...

                                         

 

 

 

 

 

 

RESURREZIONE

 

 

 

 

L’innocenza delle mani

Del figlio crocifisso

Al peccato del mondo

Mi delude,

 

io non ho più lacrime

non ho rimorsi

la vita mi assolve

da ogni colpa,

da ogni odio.

 

L’ispirazione del poeta

È diabolica o divina?

 

 

Maria Attanasio    da GIOCHI IN SPECCHI D'ACQUA  2009

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : Blog di Maria Attanasio (di Napoli)
  • Contatti