Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
12 maggio 2009 2 12 /05 /maggio /2009 08:47

Essere bambini

 

Com’è bello essere bambini,

non si pensa ad altro

che giocare,dormire,mangiare.

Per essere felici bastano le coccole che ti fa la mamma,

per essere contenti bastano i biscotti che ti prepara,

per essere eccitati bastano le sue favole,

per essere di buon umore bastano le sue carezze.

Ma la vita va avanti

e quando diventi adulto

le sue coccole,i suoi biscotti,le sue favole e le sue carezze

non bastano più.

Cambiano le esigenze,

cambiano i gusti,

il modo di pensare,

di reagire e …

capisci che era meglio restare bambini.

                                                                                      Helen Napolitano

 

Condividi post
Repost0
11 maggio 2009 1 11 /05 /maggio /2009 09:17

 

Carico di Cristi in croce

Di bestemmie dette a mezza voce

Col sonno addosso di notti senza sogni

Sperando di non cozzare contro gli scogli

Che non si vede niente

E niente sarebbe pure tanto

Se questo rumore non fosse solo di onde

E non di stomaci vuoti e odori che si mischiano                                 

Alla brezza marina

Quale allegria nel frizzante sangue giovane

Che va leggero e pigro sul mare

Nemmeno sento il battito del bambino

Partito con me dentro di me

Fuori è cartone e ferro da battere

E ossa da spezzare e schiena da tenere dritta

Davanti al padrone che non avrà

Un minuto del suo tempo da dedicare

A chi non parla la sua lingua e non lo sa capire

Al mio paese io avevo un pezzo di carta

Migliore del tuo culo e sapevo rispondere a domanda

E potevo scegliere ed ho scelto

Non immaginando la tua superbia

Padrone del mondo

La giostra poi gira e chi non scende alla svelta

Dovrà pur di una qualunque morte

Morire.

 

 

Maria Attanasio

Condividi post
Repost0
10 maggio 2009 7 10 /05 /maggio /2009 00:26

 

 

Se potessi ridarti indietro la vita

E gli anni ,gli anni passati

A lavare pavimenti a soffiare nasi

A farmi panni caldi per il mal d’orecchie

 

Se potessi darti adesso il pianto

I fiori e lo sgomento

Di questi giorni senza sapore

E la risata delle mie figlie

L’odore del pane caldo

Le gite fuori porta

I colori di un mercato all’aperto

Il cielo della Toscana

Il profumo buono

Dei tuoi figli adesso

Che le nostre età si assomigliano

E  siamo così soli

In mezzo a tutte le parole che non dirai

 

Se potessi ridarti gli anni

Senza dolore senza dover decidere

Da che parte stare

E le montagne della tua terra

E le pecore della tua infanzia

Ed un andare via senza menzogne

Madre .

 

Maria

Condividi post
Repost0
9 maggio 2009 6 09 /05 /maggio /2009 00:18

Ti ringrazio

 

 

Sei stata madre

d’ossa e sfinimento

senza portarmi

a spasso

nel ventre

m’hai dato carezze incerte

ché madre non eri

quasi in timore

d’un rifiuto neonato

sentivo sudare la fronte

nei conti a fine mese

ma il letto era candido

e grande e tu stavi

là sul divano

con gli occhi

sgranati e la lente

a guardare il mio sonno

a sentire il mio fiato

sempre.

Ringrazio quei libri

ammucchiati risposte

alle mie risposte

alle mie domande

e la mano nodosa

sfogliarli la notte

a trovare per me

libertà.

 

Tinti Baldini

 

Condividi post
Repost0
8 maggio 2009 5 08 /05 /maggio /2009 08:38

 

 

 

Itaca

 

 

La risacca accarezza

l’ Itaca mia,

rifugio di un cuore

mai troppo nutrito.

 

Orizzonti d’acque

profili sfoggiati,

lasciano in mano

grassa terra concreta.

 

Qui coltivo i miei orti

al riparo dal torto,

dissodando la pio sole

i più oscuri pensieri.

 

Poi riparto all’ignoto

così ritemprato.

Itaca attende;

non mi ha mai lasciato.

 

Flavio Zago

Condividi post
Repost0
7 maggio 2009 4 07 /05 /maggio /2009 00:07

 

 

 

Se penso che ti hanno richiuso le ali

così il destino la vita la malattia la sfortuna

il vento contro e questo mia andare contro mano

cosa vuoi che importi adesso

che mi manchi e sono già tante le croci

nei pensieri

che scendo le scale e mi blocco davanti al portone

per quello che devo attraversare e non vorrei…

cosa vuoi che importi scrivere o non scrivere

adesso che si son fermate sulle labbra

tutte le parole che avrei voluto dirti

prima di girare la schiena a quel dolore forte

e muto che non ho sentito

e tutte le pietre a costruire

e tutte le navi a navigare

e i figli a crescere

e la gente a far l’amore e a dirsi t’amo

per quanto vale che cosa importa

se ti hanno ripiegato le ali

sapere come e dove e quello che hai pensato

e la paura che provo io

che sembro canna al vento

e non è vero mi spezzerò

prima o poi e tutto sarà stato vano.

Che vuoi che sia se non so spiegare

quanto mi manca quello che avrei potuto avere

se sento il vuoto dei tuoi giorni

che non ho conosciuto come se fossero

fissati al mio calendario

ed è stato uno spreco il tempo che non hai vissuto

tutto il tempo che non ti è stato dato

cosa vuoi che m’importi se è stato il destino

dio o l’inganno del corpo impazzito

cellule che si sfaldano che si rincorrono cattive

cosa vuoi che m’importi conoscere il nome

scientifico le probabilità statistiche

di sopravvivenza al male

se poi la resa è stata totale

 

ed in qualche modo anche mia.

 

 

Maria Attanasio

Condividi post
Repost0
5 maggio 2009 2 05 /05 /maggio /2009 08:38

Sei tu

 

 

Sei tu che mi hai ridato il sorriso;

sei tu che mi hai fatto sognare;

sei tu che mi hai fatto capire cosa significa amare;

sei tu che mi hai letto negli occhi;

sei tu che mi hai stretto le mani;

sei tu che mi hai fatto innamorare;

sei tu quello che io desidero,

che voglio,che sogno,che penso

ma,sei anche tu quello che mi fa soffrire…

 

 

Helen  Napolitano

 

Condividi post
Repost0
4 maggio 2009 1 04 /05 /maggio /2009 10:07

Sarà
Non ricadrà sugli omeri miei
il crine che ieri carezzasti,
s’ondulerà morbido ancora domani
come tregua finale sulla tua spalla,
compagna di chi t’ha dedicato speranze
i mille volti del tormento
i mille ed uno dell’esultanza.
Avrà il colore sciupato delle rughe,
piene, quelle della nostra vita,
la levità ed il peso dell’unione
o l’utile amarezza di certe strane fughe.
Colerà il benefico riposo con l’ennesimo scontro
e la resa compirà il talamo avviato
del sogno lungo che giurammo.
Fumigando d’incenso le ferite
ci planeremo liscio l’uno dentro l’altro,
si tergeranno le anime di pace
nel confortevole amplesso delle ultime sere.

 

Daniela Procida

 

Condividi post
Repost0
3 maggio 2009 7 03 /05 /maggio /2009 00:14

Indifferenza

 

Veder passare

ombre

e non scoprirle.

 

Tinti Baldini

Condividi post
Repost0
2 maggio 2009 6 02 /05 /maggio /2009 10:58

Se non fosse per il tuo amore

sarei nudo sull’altare della mia solitudine

sacrificabile e da sacrificare,

sarei foglia al vento

cane randagio e violento

sarei mare,ma sempre mare aperto

assassino  e pronto ad ammazzare

l’ignaro navigante che nulla sa del tuo amore

e non sa vantarsi delle lacrime

così belle di sale,così facile

da seguire con un dito sul viso amato.

Se non fosse per il tuo amore

quanto sangue avrei versato per rabbia,

quanto dolore m’avrebbe riarso la gola

e fatto meno umano e senza scopo

a rincorrere anelli di fumo

in una notte qualunque da consumare

addosso a corpi vuoti di sogni

come il mio corpo

se non fosse per il tuo amore.

 

 

C.Altieri

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : Blog di Maria Attanasio (di Napoli)
  • Contatti