Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
19 febbraio 2010 5 19 /02 /febbraio /2010 08:10

...

 

 

Ho..

 

Ho lo stomaco pieno di farfalle

e non è amore

la paura somiglia così tanto

ad un sentimento antico.

Ho il cuore pieno di buchi

e non è malattia

comprensibile per i dottori

camici bianchi e passi veloci

lungo le corsie

lontano dai colpi di tosse

nervosismo dell'ipocrisia.

Ho l'anima a brandelli

e non ho peccato tanto

in fondo qualche lieve bestemmia

in una notte troppo buia

perché potessi vederne la fine

ma è stata solo colpa mia

l'inganno della sorpresa

di essere qui ancora.

 

Maria Attanasio

 

Condividi post
Repost0
18 febbraio 2010 4 18 /02 /febbraio /2010 11:28

...

 

 

 

 

 

 

Se ti guardo con gli occhi

che avrò tra 20 anni mi piaci ancora

ed ancora ti seguo felice

senza sapere dov'è che vai

 

ci sono strade che non portano

più in là del nostro cuore

ma va bene così

 

se ti guardo con gli occhi

che avrò tra 20 anni ancora rido

del tuo ridere e so che menti

sapendo di mentire

e se scelgo di crederti è per non perdere l'occasione

di avere una risata di scorta

la chiave della tua porta

sempre chiusa mi attira

 

ci sono strade che non portano

avanti ma indietro

e tu rischi di perdere qualcosa

 

se ti guardo con gli occhi

che avrò tra 20 anni ancora sei lì

che calcoli probabili varianti

per seguire la strada più breve per arrivare al mare

come facciamo noi in pieno inverno

ché è scuro ed arrabbiato

quasi come me quando ho dormito male

e non so cosa aspettarmi del giorno

in cui entro a gamba tesa

pronta al fallo già quasi arresa

all'insensibilità del prossimo in fila

davanti al mio sportello a chiedere informazioni

riservate su come saremo

se arriveremo ad essere due con 20 anni in più.

 

Maria Attanasio

Condividi post
Repost0
15 febbraio 2010 1 15 /02 /febbraio /2010 00:11
 

 

 

 

Il Lupo

 

 

 

A questo punto nessun dolore

il corpo non sente più

anestetizzato dalla vita

tutto diventa fiume in piena

e tu sei con me

tira la corda

spara l'unico colpo della tua pistola

tagliami le vene

senti l'odore del sangue

e diventa animale

cosa vuoi che succeda a questo punto

ora che il lupo

si è fatto agnello per amore

sopporta il sacrificio

sopporta il dolore

il lupo è sceso tra gli uomini

e si è fatto strada

si è fatto arteria si è fatto

salmo e poi preghiera semplice

e sincera,

a questo punto cosa vuoi che succeda

ora che tutto è stato scritto

in ogni cellula di corpi

ancora in orbita nel futuro

che diventerà presente

tutto in una sola mente

immanente

ora e per sempre.

 

Maria Attanasio

Condividi post
Repost0
13 febbraio 2010 6 13 /02 /febbraio /2010 08:11
 

 

 

Aspetta Primavera Baldini

 

 

...poi resta un sudore lieve

come dopo l'amore.

 

Tra un po' smetteremo di lamentarci del freddo

per maledire il caldo

e se è vero

che non ci sono più le mezze stagioni,

i disonesti sono ancora tutti interi ,

i disoccupati crescono di numero,

diminuiscono i figli,

statisticamente l'1,2%

per ogni famiglia,

da questo deduco che da qualche parte

in qualche altra famiglia

c'è un pezzo di figlio

che potrebbe essere mio,

sì da qualche parte c'è un figlio

che non ha il mio nome

né spazio nel mio midollo,

nessuna cellula in comune

ma statisticamente è mio!

Allora figlio non concepito,non partorito

comunque conteggiato

aspetta Primavera

e sboccia come fiore,

oppure ape operaia

torna alla tua regina

e fai quello per cui sei nata,

aspetta Primavera,

poi larva diventa farfalla

sboccia fanciulla,

come oasi nel deserto,

improvvisa e consolante,

torna uomo mio

a cercarmi anche se ti sono accanto.

Aspetta Primavera

e fammi capire,

spiegami amica

quella poesia che mi fa piangere

e sudare,quella tua che non so recitare

ma sento dentro tra il cuore ed i polmoni

pronti al respiro.

Aspetta Primavera

dammi il tempo di svernare,

lasciamoci vivere.

 

(sai io sono l'incognita

sbagliata di un'equazione

che magari all'infinito

potrà trovare

giusta soluzione.)

 

Maria Attanasio

 

Il titolo è preso in prestito dal libro dello scrittore John Fante “Aspetta primavera Bandini”

pubblicato nel1938.

Non potevo non “utilizzarlo” per questa mia dedica,alla donna,all'amica ed al poeta-

so che capirai

Maria Attanasio

Condividi post
Repost0
12 febbraio 2010 5 12 /02 /febbraio /2010 07:59

...


 

 

 

 

CONTEMPLAZIONE

 

 

 

Essere il Nulla

Ma esserlo totalmente,

ascoltare una moltitudine di voci

e non sentire niente.

Essere mani senza braccia

Pensiero senza confine

Nell’eco infinito di un dolore

Di pietra posata a schiacciare rimorsi,

a nascondere rimpianti.

 

Essere il Nulla,

pienamente.

 

 

 

 

2000
M.A

Condividi post
Repost0
10 febbraio 2010 3 10 /02 /febbraio /2010 07:54
"Nemmeno Dio può cambiare il passato."
Agatone


A noi non resta che ricordare le vittime non solo del genocidio delle Foibe,ma anche aprire gli occhi su quanto accade oggi nel mondo.
Riflettere sulla disumanità dell'uomo sull'uomo.
Ancora oggi il mondo è devastato da guerre che non hanno senso.
Ancora oggi ci sono popoli che vengono sterminati senza che l'opinione pubblica mostri interesse.
Ancora oggi l'uomo abusa dell'uomo.
Popoli si sollevano contro altri popoli,si armano in prevesione di future guerre.
Nel giorno della Memoria in onore delle vittime delle Foibe,bisogna ricordare le vittime che la stupidità,l'arroganza,la distorta interpretazione di precetti religiosi,le missioni di "pace",il tentativo di esportare la democrazia,l'immolazione di qualcuno cui è stato promesso il paradiso,faranno oggi.
Maria Attanasio
Condividi post
Repost0
9 febbraio 2010 2 09 /02 /febbraio /2010 10:28

...

 

 

 

 

Quando arrivi

 

Ma se poi io mi siedo e ti aspetto

col cuore in allarme

coi polsi che battono uguali alle tempie...

 

ma se poi davvero tu arrivi

con le scarpe nuove nei passi veloci

io che dico senza voce

emozionata ed emozionabile ancora

come se non ti conoscessi già

da più di metà della mia vita

ed ancora mi sorprendi

e mi ridi sulla pelle e mi solletichi

idee che fanno girare in tondo

e poi ritornare gli anni ed i giorni

che poco senso hanno

senza te.

 

Maria Attanasio

Condividi post
Repost0
8 febbraio 2010 1 08 /02 /febbraio /2010 08:05
bambini2.jpg 

Carnevale

 

 

 

 

Metti ordine nei miei pensieri

Prenditi tutto il tempo che vuoi

Quello che puoi spendere per me

Che ti regalo silenzi in onde medie

E parole come coriandoli

Per questo eterno Carnevale

Ridere e godere un giorno su mille

Tanto poi si può ricominciare

Sempre e ancora

Fino a quando poi la Morte

Ci ruberà gli occhi

Ci fermerà le mani

Ci chiuderà la bocca e sarà tempo

Di zittire il dolore

E sarà luce nell’ombra

E orma del tuo corpo ancora sul mio letto.

 

Maria Attanasio

Condividi post
Repost0
6 febbraio 2010 6 06 /02 /febbraio /2010 22:34

 

Mi ricordo che

andavo a scuola

da piccola

veloce come il vento

puntuale per lasciare

quel vuoto di casa

e spesso Marilena

la mia compagna

direi mia innamorata

mi dava il suo panino

saltando il pranzo.

La sera era bella invece

perché arrivavano

a grappoli

sudati di risate e

sesso rapido

ex alunni

della zia

per chiedere

aiuto per il greco e

intanto gorgogliavano

parole e mi sentivo grande

e ora che grande sono

guardo quei giorni sdraiati

sul petto

e li centellino come

l'ultima tazza di caffè

che non bevo

ancora tutta.

 

Gli occhi sono sgranati

come quelli di ieri.

 

Tinti Baldini

 

 

Condividi post
Repost0
5 febbraio 2010 5 05 /02 /febbraio /2010 23:32
Al mattino mi svegliava l'odore del caffè
e di solito non volevo andare a scuola
era dolce poltrire nel letto
poi la voce arrabbiata di mia madre
mi apriva all'incognita della giornata.
Non mi piaceva particolarmente la scuola
anche perchè allora non sapevo
che era quello il periodo più bello della mia vita,
ma mi piacevano i libri i mercati ed i dischi
tutti quelli che non potevo comprarmi,
mi piaceva,ancora oggi se è per questo,
andare per cimiteri
cercavo le lapidi dei giovani
per attaccarmi alla vita.
A casa mia madre
metteva pranzo e cena insieme
con amore,mentre nio padre bestemmiava
fumando Nazionali senza filtro e senza danno.
E si sentiva nell'aria un'atmosfera elettrica
come quando sta per arrivare un temporale,
ora so che non era normale,
provare terrore prima che accadesse qualcosa.
Certo che anch'io ho pensato alla morte
sicura della mia immortalità
e come tutti ho sviluppato dipendenze,
ma sto imparando a curare la pagliuzza nel mio occhio
poi si vedrà-

maria attanasio


5 febbraio'10
Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : Blog di Maria Attanasio (di Napoli)
  • Contatti