Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
22 ottobre 2009 4 22 /10 /ottobre /2009 08:34

A mio padre

ovvero nuova vita

 

Mi ricordo pochi volti

di te

ero bambina minuta

e ruvida

e tu mi toccavi

appena e dicevi

“ma non mangia questa

ragazzina ?”

e mi sentivo una

borsa della spesa

vuota.

                                                                                                                                                                                          

Cent’anni sono

durati sogni nomadi

in attesa di una lettera

e l’immaginario

volava oltre il mare

tra agrumeti e

la terra salata e nera.

 

Ora ti riscopro

malato con la morte

in incubazione

e mi si dice che la voce

stentorea è rigata

di nostalgia.

 

Ora non sei

cent’anni son passati

e non voglio cacciarti

da me ché l’angelo cattivo

deve morire.

 

Racconteremo insieme

alla luna la storia di

attraversamenti in diagonale:

piume nuove,t’assicuro

mi metterò

addosso.

 

Tinti Baldini

Per mio padre,ispirata  da un pensiero di  Maria Attanasio

Repost 0
maria attanasio
scrivi un commento
21 ottobre 2009 3 21 /10 /ottobre /2009 11:26

 

Frammenti 4                 (a mia Madre)

 

-Che giorno è?-

-Madre,fuori la vita si muove

ogni negoziante inizia il suo giorno di lavoro

le sue lamentazioni

oggi come sarà domani-

-che io ci sia o no-mi dici

e questo ti conforta

 

gli occhi a cercare intorno

l’angelo dov’è

ora che ti conto le ossa

e di notte ti tengo la mano

ma non scapperesti mai

per tuo volere

 

e non c’è più fame

non c’è più sete

 

in me non c’è un verso

che tenga il ritmo

osceno del mio dolore

perché ti vorrei qui con me

per sempre

ma anche in pace

 

il dolore non si può spiegare

sento le urla dall’altra stanza

provo vergogna

per non saper gridare

 

batte lontana una campana

nessuno sembra sentire

 

c’è stato un tempo in cui

spolverando cantavi.


 

Frammenti 5

 

Ti cercherò

anche nella mia voce

col tempo e la fortuna ti somiglierò

 

 

mi ameranno in molti

come in molti ti amavano

 

il mondo è così grande

il cielo è dentro noi

basta mandar via le nuvole

 

domani mi sveglierò

dopo una notte di sogni

mi avrai detto tutto

ma non quello che volevo sapere

 

ci sono parole

come gocce scavano la roccia

ci faremo capire

anche senza intenzione

 

adesso è tutto più calmo

domani non esiste

al cambio con questo giorno.

 

 

 

 

Frammenti 6

 

Non sei tu il mio mal di stomaco

ti porto come anelli belli

su tozze dita

 

non sono mai stata così vera

come adesso

che mi cerco a tentoni nel buio

 

quante mani ha Dio

e quanti denti

se gli somiglio son bello

e disperato

 

da bambina parlavo pochissimo

e mi son cresciuti solo gli anni

 

molto ho letto

e molto ho dimenticato

ma tutto è dentro

e non l’ho ancora sognato

 

M.A

 

 

Repost 0
maria attanasio
scrivi un commento
20 ottobre 2009 2 20 /10 /ottobre /2009 23:17

...

Frammenti 3

 

Lo so mi commuovo facilmente

pensare che avrei voluto fare

l’autore di canzonette

 

 

io con le dita sporche di terra

ma sono pochi i gerani

fioriti sui miei balconi

 

il pianto di mia madre

ed io in fasce

annego nello stupore

è uno dei miei primi ricordi

 

la sirena annunciava alle tre

la fine del turno di lavoro

ancora un po’di pace

e poi il ritorno di mio padre

 

ad occhi chiusi

(e con addosso chissà quale croce)

le parole che un tempo

sono state pietre

ora sembrano leggere

anche tra noi

 

noi siamo qui dimenticati

dalla gioventù che pure

aveva riso tanto di noi e con noi

condannando il tempo

all’attesa più lunga.

 

M.A.

Repost 0
maria attanasio
scrivi un commento
19 ottobre 2009 1 19 /10 /ottobre /2009 07:58

...

Frammenti 2

 

 

C’è qualcosa che somiglia ad un buco in gola

pezzi di stagnola che abbiamo scambiato per stelle

donne sagge che ci vengono ancora in sonno

dopo averci regalato la vita

 

C’è qualcosa che somiglia ad un buco in gola

pezzi di passato proiettano ombre sul futuro

poi sai all’improvviso che per quanto madre sei

ogni figlio è quasi sempre solo

 

E poi ci son le voglie da nascondere

come nascondi il dolore

ci sono cose che non si possono dire

altre che è meglio non fare

 

La verità non è mai una sola

la mia ambizione in nuce

è un altro fallimento

ho sbagliato a scrivere il mio nome

e le nuvole stanno già passando

 

Ci sono storie che si somigliano

ma non sono mai uguali

per cui se ci raccontiamo il nostro male

almeno una di noi due potrà guarire.

 

M.A

Repost 0
maria attanasio
scrivi un commento
14 ottobre 2009 3 14 /10 /ottobre /2009 17:54

...

Frammenti

 

 

Di tanti alberi  e foglie nel vento

E viali

Senza l’autunno e senz’inverno

La vita cos’è?

 

Di  molta vita

Di qualche sconfitta

Non piango e non rido

E sono niente in ogni cosa

Mi siedo e guardo andare

L’altro fuori di me

Nemmeno mi somiglia

 

 

Se ritrovassi ogni cosa che ho perso

Sbadata per casa

Stralunata  e persa tra le mura

Chissà se ti ritroverei

Riflessa nel mio stupore

Eco del mio dolore

 

Mi dice-ho già salutato gli amici

E bevuto le mie stesse lacrime

Ogni mia sofferenza

Ha avuto fine-

 

-e non ho amato che per occasione

Uomini e bambini

A piene mani,cieca ad altri amori

Ho avuto l’Amore-

 

Trema la terra

Per ogni vita che si spegne

Gli occhi che avevano visto

Non guardano più,vedono altro.

 

 

M.A

 

 

 

 

Repost 0
maria attanasio
scrivi un commento
12 ottobre 2009 1 12 /10 /ottobre /2009 10:06

 

 

 

Entra nei miei occhi

Immagine sfuggente

Che non so

Davvero niente

Di te

Quel che ti piace

Per esempio

Dopo l’amore

E prima

Che luce c’è

Nel tuo sguardo

Sorpresa o disincanto

Già tutto tu sai

Ed io non ti

Somiglio

Non sono degno

Del tuo sorriso

In un mio ricordo

Delle tue voglie

Fuoco tra le mie mani

Non ancora…

 

C .ALTIERI

Repost 0
maria attanasio
scrivi un commento
11 ottobre 2009 7 11 /10 /ottobre /2009 16:04

...


Debiti

 

 

 

Se tu sei in me

Ed io ti sono dentro

Allora la solitudine

È solo un’opinione

E possiamo guardare avanti

E voltarci indietro

Come ci pare

Siamo forti

Si può ancora andare

E posticipare tutti i conti

Alla fine

Se ci sarà tempo

Altrimenti

Io lascerò più debiti

Che crediti

Và bé !!

 

 

Maria Attanasio

Repost 0
maria attanasio
scrivi un commento
10 ottobre 2009 6 10 /10 /ottobre /2009 23:03


Mentirmi
Non confesso di ricordare
torcendo l'anima nel pianto.
Sfido me stessa, mi ignoro
ed è malinconia.



Daniela Procida

 

Repost 0
maria attanasio
scrivi un commento
9 ottobre 2009 5 09 /10 /ottobre /2009 07:42



Da piccola

Da piccola sentivo parlar
di morti ch'eran volati
in cielo come il nonno
e mi metevo al davanzale
per ore ad aspettare
aspettare nuvole bizzarre
o un segno viola nel cielo
oppure una carezza di vento
e a volte sul balcone
non mi sentivo sola.

Fa che mi accada ancora
e che quel freddo d'ossa
sia solo artrosi o
bisogno d'amore.

Tinti Baldini
Repost 0
maria attanasio
scrivi un commento
8 ottobre 2009 4 08 /10 /ottobre /2009 08:06

...

 

 

Poesia per Daniela Procida

 

Non è abbastanza poesia per te

questo tentativo assurdo di liberarsi l’anima

questo dolore inconcludente che non è catarsi

né respingere le ombre

che lente si allungano nei pensieri,

non è abbastanza poesia per te

questo cercare le parole a mani nude

come scavare nella terra appena bagnata di rugiada

oppure sono le lacrime del mondo

a bagnarla?

 

Tu chissà come l’avresti detto in parole

oppure opere l’averti persa mentre ancora

la vita era sole e poi pioggia

e caldo e neve leggera,

e i figli danzanti ancora tra l’incoscienza

dell’età e la scarsa conoscenza di ogni

lugubre dolore,per fortuna.

 

Lo so splendido fiore

fuoco perenne nelle mie intenzioni

più serie,non c’è poesia che basti

a coprire le distanze

tra una dimensione e l’altra ,

eppure a volte è lenimento

che tu certi sapevi ed avevi assaporato

sulla tua stessa pelle.

 

Maria Attanasio

Repost 0
maria attanasio
scrivi un commento

Presentazione

  • : Blog di Maria Attanasio (di Napoli)
  • Contatti