Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
27 marzo 2010 6 27 /03 /marzo /2010 08:37

...

 

 

Ricordami

 

 

 

Ricordami che devo morire

che ci sono fiori sul balcone da innaffiare

e panni stesi da recuperare,

 

ricordami che c'è un tempo per tutto

e questo tempo io lo devo trovare

lungo e concentrato come non sarà mai

 

ricordami che mentre io rido qualcuno piange

che non sono colpevole di tutto

ma qualche bicchiere di troppo c'è stato

 

ricordami le parole le note e gli aghi

di tutte le promesse fatte da giovane

quando ancora sapevo da che parte stare

 

ricordami di non programmare di fecondare

di coltivare di aspettare la pioggia e il sole

di mietere benedire il raccolto e scendere dalla croce

 

ricordami di credere nelle mani che sanno dare

che costruiscono e fanno male mani dello stesso corpo

da ricostruire all'inizio di ogni giorno

 

ricordami di pregare di non bestemmiare

di non uccidere di non farmi del male

di non amare troppo ma di amare

 

ricordami la bambina che dentro mi ride e canta

che si è fatta una promessa

ma non l'ha ancora mantenuta.

 

 

Maria Attanasio

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
26 marzo 2010 5 26 /03 /marzo /2010 00:06

...

 

 

 

Come lucertole al sole

 

 

Senza capire

senza più sperare

strade lucide di pioggia

da strisciare

e ridere al ricordo

di labbra piene di vita

e piangere con gli occhi offesi

l'odio dei calci presi

all'angolo

o sotto un portone

sotto i cartoni

per difendersi dalla notte gelata

 

ma c'è stato un tempo in cui

inseguivi aquiloni

e ti ripromettevi di imparare

i nomi delle costellazioni

ed avevi il fiato corto

degli amori veloci

sapevi a memoria

le poesie di Neruda

nessuna offesa

solo qualche ferita

 

ora il vino dal cartone

scende giù in gola

e stranamente non ti scalda

ma un po' consola

e non c'è fede qui

che lavi via lo sporco

che liberi dai cattivi odori

solo quel tempo che resta

nella pace della notte

finché quiete duri

prima che il mondo

ritorni a correre ed urlare

quel poco e niente che vale

poi come lucertole

ci si scalderà al sole.

 

Maria Attanasio

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
25 marzo 2010 4 25 /03 /marzo /2010 12:33

...

 

Gente in movimento

 

 

Non si cambia mai

eppure si va

piano piano

dolcemente

fino in fondo

il cuore che sa

non mente

e si abbandona

alla luce tenue

della sera.

 

Non si cambia mai

si nasce dal dolore

di un altro

che poi ci tiene la mano

e noi potendo vorremmo andare

ma si resta ed è amore

così

piano piano

dolcemente

fino in fondo

il cuore che sa

non mente

e saliamo scale

e scendiamo in baratri

mai immaginati

prima

 

lentamente si va

anche solo per amore.

 

Maria Attanasio

 

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
24 marzo 2010 3 24 /03 /marzo /2010 08:27

cuore1.jpg

Battaglia

Fammi ancora
credere
che quel nodo
che si fa
filamento strizzato
sia ancora amore.

Tinti Baldini
Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
22 marzo 2010 1 22 /03 /marzo /2010 00:06


Attanasio !

 

 

 

Attanasio che fai ti blocchi e non sorridi

ti guardi le mani e nulla stringi

pensi di essere arrivata con molta fatica

ad essere poca cosa.

Vorresti essere puro spirito

ma l'idea di morire mai ti ha divertito,

vorresti avere fede

ma troppa porpora in giro

e sei a rischio di orticaria,

così poco socievole

ami persone dalla natura virtuale

forse non vi incontrerete mai

ma hai i loro battiti nel cuore

hai i loro versi come preghiera

prima di dormire.

 

Attanasio forse credevi che la libertà

potesse dartela qualcun altro

diverso da te,

uno che non ti somiglia

non ha il tuo sangue ed è la tua famiglia,

sembra che ti ascolti ma pensa ad altro

o sei tu a percepire

il vuoto che avete dentro e non vi sapete dire.

Cosa hai creduto che per essere poeta

bastasse mettere parole in croce

e darsi un cuore di burro

ed un chicco di riso e

come premio quel bianco senza nero

di animo puro?

 

E l'amore l'amore fraterno

pensavi forse che avrebbe almeno quello

resistito al cambiamento

ed invece ognuno va per la sua strada

cercandosi un corpo oppure un'anima

per essere meno solo,

e le figlie che vengono su come vogliono

hai ore per parlare e dare fiato al nulla

tanto la vita ne farà quello che vorrà il tempo

mentre il tuo comincerà a scorrere così veloce

che ad un certo punto

pregherai di avere almeno il tempo

per farti il segno della croce.

 

maria
18 marzo 2010

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
18 marzo 2010 4 18 /03 /marzo /2010 23:54
bambini2.jpgBuon fine settimana a tutti.
Sporcatevi le mani,coloratevi i giorni e le ore,io sarò in giro.
a lunedì.

Maria







(fonte della foto:web)
Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
18 marzo 2010 4 18 /03 /marzo /2010 08:06

 

 

 

 

 

 

Lontano dal dolore

in fondo è umano

desiderare il silenzio

dopo il vociare inutile

è umano voler dimenticare

e dimenticarsi

come un oggetto qualunque

lasciato in fondo ad un cassetto.

E solo così

continuare a vivere

in un continuo morire

nascosto agli occhi di tutti.

M.A

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
17 marzo 2010 3 17 /03 /marzo /2010 08:34

...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La preghiera

 

 

E’ nel lavoro di ogni giorno la preghiera,

nel mettersi in fila in attesa

della vittoria o della resa,

è nelle mani di calce

nel sapore del pane,

nelle vite spezzate

per uno stipendio da fame.

E’negli occhi di chi rimasto solo

chiede giustizia

e va avanti facendosi scudo

della propria tristezza.

 

 

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
16 marzo 2010 2 16 /03 /marzo /2010 08:53
 

 

A Daniela P.

 

 

Come le previsioni meteorologiche

che non ci si fida mai

come per gli uomini

anche quelli che non sono marinai

quante parole adesso mi vengono incontro

come fossero persone

con gambe e scarpe nuove

e poi non so mai quello che devo dire

nei momenti più importanti

(sai,quelli che fanno sudare)

 

io sono come le stagioni

che non sono più quelle di una volta

e me ne accorgo mentre passeggio

fuori e dentro un sogno

che non ci sono ma mi sento

fuoco e fiamma

distruggo quel poco di umano

che la realtà mi riversa addosso

in tutto questo non -amore

che non è odiare

ma non “sentire”niente nemmeno il vento

né l'acqua fresca giù in gola

nonostante l'arsura

 

figlia madre femmina dolorante

amante amata e ricordata

tra i fiori che non coltivo

nei giardini che non bagno e non ci vedo

cicale o lucciole

nei passaggi obbligati

nei giorni segnati

quelli che restano ed hanno un nome

che non conosco e un numero che non

immagino ma mi piace pensare infinito

in quello che sei

per come sei stata passata in un attimo

come un'auto veloce

e le canzoni dai finestrini aperti

ché era già estate

ed io pronta ad urlare nella notte

fino a restare senza fiato

tutte le cose che mi son rimaste da dire

a te sola,

mi manchi.

 

Maria Attanasio

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
15 marzo 2010 1 15 /03 /marzo /2010 08:14

...

 

Non di solo pane

 

 

Non di solo pane

anche di promesse mancate di viaggi finiti

di porte sfondate,

non di solo pane anche di voglie

anche di scontento e di sangue

sangue innocente

sprecato per niente.

Non di solo pane

anche di solitudine stretta tra i denti

di non guardare il dolore di tanti,

anche di sigarette e pioggia

e via nel vento

col tempo che ci danza addosso

ogni suo ballo.

Non di solo pane

anche di parole come pezzi di un’altra occasione,

anche di favori di benedizioni e maledizioni

raccomandazioni e buone intenzioni

e passi svelti su giornali stracciati

con notizie inventate e bugie ben riuscite.

Non di solo pane

ma di sogni di notte e notti da sogno,

di viaggi imprevisti e senza ritorno,

di uomini donne,bambini e cani

bidoni di scorie e violente passioni e telegiornali

di neve di sole di bene e di male

di anime nude e facce stampate,

si vive di sogni contro tutti

e con tutti,si vive.

 

Maria Attanasio

 

 

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento

Presentazione

  • : Blog di Maria Attanasio (di Napoli)
  • Contatti