Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
15 dicembre 2010 3 15 /12 /dicembre /2010 07:59

...

 

 

Mi piace,non mi piace.

.Non mi piace l'ostentazione del dolore,gli applausi ai funerali ,mi fanno vergognare di appartenere al genere umano.

Mi piace il dolore composto,di chi si sente in dovere più che in diritto di spiegare che quel dolore,,anche il più straziante lo ha cambiato in meglio e può esserci di aiuto e ci sarà d'aiuto quando nemmeno speravamo più che qualcuno pensasse a noi.

 

Non mi piace il Papa che va in giro vestito d'oro e d'ermellino che parla del preservativo,nemmeno

quando ne sembra parlare bene,ogni volta che ne vieta l'uso uccide qualcuno,non mi piace che abbia ripreso la Messa in latino,che abbia modificato di nuovo la preghiera del Venerdì Santo dove si invitano i fratelli ebrei a convertirsi al cristianesimo,peccato che gli ebrei ci fossero ben prima della Immacolata Concezione,strano non ricordarsi quasi mai che Gesù è nato,vissuto e morto da ebreo,nudo e non certo su una croce di oro.

 

Mi piace immensamente sapere che Elena prega anche per me,lei sa che il dio in cui credo è il suo stesso Dio,solo che è nudo.

 

Non mi piace che una persona che io amo molto adesso stia soffrendo,non mi piacciono tutti questi chilometri che ci separano,non mi piace essere così ansiosa da non poter prendere un treno e magari raggiungerla per poterle dire:ecco la mia spalla,piangi.

 

Non mi piace il presente.

Il mio passato mi fa compagnia ero felice come tutti,senza sapere di esserlo.

Il futuro per adesso non riesco ad immaginarlo.

 

Non mi piace la Morte,arrogante presuntuosa,si è presa prima Daniela,poi Beatrice,poi Claudio,senza che ci si potesse baciare sulle due guance come fanno gli amici prima di andare via.

Ha la stessa arroganza di certe persone la Morte,quelle che ti passano davanti alle fila alle poste,quelle che hanno sempre qualche consiglio da darti sulla tua salute e non sono i tuoi medici,quelli che organizzano feste di beneficenza e poi non sai mai a chi è che va questa tua bontà così esposta.

La Morte assomiglia alla sorella che ti ha ripudiato perché se la voce del sangue la sente davvero qualcuno,quello è un vampiro sicuro,no per lei ,per loro io non posso avere idee mie,io sono quella che perde tempo dietro le parole,quella che non ha combinato niente di buono e che ride contenta quando di se dice:Io sono Francesco,mi sono spogliata di tutto.

Mi piace la carta,le matite colorate,adesso anche scrivere al computer,perché mi permette di sprecare meno fogli ed è un bene.

Mi piace la musica,ma detesto certi cantanti,quelli che arrivano con le macchine potenti,le scorte i codazzi di personale di servizio e dicono di non essere cambiati affatto.

Mi piace la libertà,la mia ,ed anche quella degli altri con l'unica condizione che siano entrambe rispettate.

Mi Piace illudermi,mi piace la solitudine,con me ,io non sono mai sola.

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
13 dicembre 2010 1 13 /12 /dicembre /2010 08:44

...

 

 

 

Tu lo sai

 

Questo lungo inverno

questo passarti le mani tra i capelli

questo credere di essere dalla parte giusta

questo sentirsi sempre nel posto sbagliato

questo amore così bambino

che ancora devo tenere per mano.

Questo andare e tornare

questo parlare coi morti

e cercare parole sulle labbra dei vivi

questo desiderare il mare

mentre la pioggia picchia sui vetri

questo bicchiere mezzo vuoto

questo nuovo dolore ogni giorno diverso

questo scrivere girando a vuoto

nero su bianco la vita e il suo senso.

Tu questo lo sai

e mi resti accanto soldato

di un'armata perduta

questo con tutti i tuoi anni

che mi danzano dentro

mentre riprendo fiato

in attesa del prossimo colpo di vento.

 

Maria Attanasio

 

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
11 dicembre 2010 6 11 /12 /dicembre /2010 08:25

...

 

 

 

..sei

 

 

 

In ogni lacrima

nell'eco di ogni risata

nei fiori

tra le onde del mare

nelle parole scritte

nei versi cantati

nelle mani sporche di farina

nell'erba bagnata di brina

domattina,

sei

nel vento caldo

nel colore bianco

che mi calma

nella paziente attesa

di ogni giorno

nel verso

quando si fa preghiera

nel volo degli uccelli migratori

nei nidi sugli alberi in alto

come a volte sono

i miei pensieri,

sei

nelle ferite che lentamente

si rimarginano

nella speranza

che tutto cambi in meglio

ma va bene anche così

con questo dolore

che tiene all'erta i sensi

e l'anima.

 

Maria Attanasio

 

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
9 dicembre 2010 4 09 /12 /dicembre /2010 08:08

...

 

 

 

Un Bacio

 

 

 

Sono stata carne

nella tua carne

nata dal tuo ventre,

passo dietro passo

sempre al tuo fianco.

Con gli occhi tuoi

ancora guardo il mondo

con una lieve curiosità

che mi tiene in vita,

ed ancora t'amo Madre

e sapessi quanto fa male

questo amore

ora che mi mancano i tuoi passi

ora che non si rincorrono

le nostre voci in mille discorsi,

ora ,mi manchi,anima nella mia anima

ovunque sei,mandami un bacio.

 

Maria Attanasio

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
8 dicembre 2010 3 08 /12 /dicembre /2010 09:31

Ovunque sei,grazie per aver sorriso sempre.

Grazie per averci insegnato che l'amore è davvero più forte della morte.

Grazie per come ci fai incontrare ogni giorno in mezzo a pensieri che potrebbero anche essere tuoi.

Grazie SILVIA,perchè ci sei stata ,perchè  ci sei in ogni battito del cuore di chi ti ama.

Ovunque sei, che tu sia in pace,in attesa allegra di noi.

 

Maria Attanasio

 

 

 

 

 

 

Per chi lo volesse può visitare il blog che i meravigliosi genitori di Silvia(ZILLZ4EVER)le hanno dedicato.

Ne sarete cambiati,in meglio.

 

 

Maria Attanasio

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
7 dicembre 2010 2 07 /12 /dicembre /2010 08:22

...

 

Al Dio d'Amore

 

 

 

Dio d'Amore non ti mancò

sangue né carne,ora

non dare più figli al mondo,

taci di notte ma di giorno grida

tutto il dolore

ché le piaghe son tante

e gli occhi appicccicosi,pieni di mosche

fa che non li debba più vedere

nessun uomo,

su un altro uomo.

 

Dio d'Amore

non ti mancarono guerre

né vite in dono ,sacrificate

al tuo nome,

fa che non debba più vedere

corpi scheletrici in fila per un tozzo di pane,

o vite stroncate fatte a pezzi

e mai riconosciute,

fa che non debba vedere gente migrare

verso altri fuochi da chiamare case,

fa che questi occhi che si avviano verso la fine

di ogni umana comprensione,

non debbano più vedere

vite di donne feti o bambini

perdute e consumate,

fa che non debba più vergognarmi

dell'egoismo dell'uomo sull'uomo,

io così umana da morire

e voler ritornare alla polvere

come all'inizio di ogni storia,

feto femmina animale e uomo

a futura memoria.

 

 

 

Maria Attanasio

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
4 dicembre 2010 6 04 /12 /dicembre /2010 19:47

 

 

 

Non Si Dimentica

 

 

No,non si dimentica,

non si dimentica mai,

gli occhi restano aperti di notte

aperte le mani e vuote,

come volo di uccelli

tornano i ricordi

a farti del bene

facendoti sempre

un po' più male,

all'improvviso respiri

proprio quando pensavi

che non avresti mai più respirato

ma no,non si dimentica,

non si dimentica mai.

 

Puoi guardare fuori dalla tua finestra

le stagioni andare e venire,

e non si dimentica

né lo sputo né la promessa,

non si dimentica il sudore,

una carezza gentile,

gli occhi restano lì a guardare e vedere

il vento cambiare direzione

alle foglie già cadute,

a carezzare capelli e cappotti,

ma non si dimentica,non si dimentica mai.

 

E mentre sei lì che guardi

un arcobaleno mettere fine

ad un temporale e specchiarsi

nelle pozzanghere,non dimentichi

perché non basta dare giorni e mesi

al tempo,non si dimentica,mai.

 

Io non vi dimentico!!

 

 

Maria Attanasio

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
27 novembre 2010 6 27 /11 /novembre /2010 08:41

 

 

 

 

 Dicembre

 

 

 

Ancora questo freddo

Che  va e viene,

per le strade vetrine illuminate

e gente che ha fretta

ma non sa dove né come arrivare

a Natale , a tutte le feste comandate

non da un dio vestito da uomo

tra gli uomini,

ma da uomini che si sono creduti dèi

ed hanno riscritto,male,la Storia.

 

 

 

Maria Attanasio

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
26 novembre 2010 5 26 /11 /novembre /2010 08:48

Hai sangue ovunque

più pugnalate che ad un tiranno antico

 

nessuna colpa e la stessa congiura

tra maschi disumani

 

chi sapeva ha taciuto

chi poteva non ha saputo

schiavo di leggi incomprensibili

all'umano dolore

 

ora il sangue chiama altro sangue

ma la civiltà non permette

che si paghi vita con vita

 

e quel sangue diventa grumo

che nessun miracolo scioglie

e sarebbe offesa al tuo nome

anche solo sperare che la giustizia umana

possa ripagare la colpa

 

ti chiami Emiliana

potresti essermi sorella figlia amica

avresti potuto essermi madre in un'altra vita

ho visto sfilare la tua bara bianca

anche la mia anima è corrotta

perchè le parole ,qualcuno ha detto

che son pietre,ma non c'è uno pronto a lanciare.

 

 

Emiliana è stata uccisa con 66 coltellate dal suo ex fidanzato che già solo 11 mesi fa l'aveva aggredita e ferita con 14 pugnalate,per questo era agli arresti domiciliari.

Niente lo ha fermato,nessuno.

Probabilmente per questo omicidio chiederà il rito abbreviato e gli spetterà solo 1/3,della pena prevista.

Mentre si svolgevano i funerali di Emiliana,i suoi complici erano già stati scarcerati,se questa è la giustizia italiana,chiedo asilo politico ad un altro paese,anzi resto ma chiedo a dispetto di ogni mia stessa convinzione,la pena di morte e me ne fotto del politicamente corretto,di quanto posso o non posso essere buona.

Per una mia figlia,sarei disposta ad uccidere per difenderla.

Non voglio che di me si dica"una che non ha mai ucciso nemmeno una mosca".

A Napoli si dice "Nisciuno se' po' fa masta",nessuno può insegnare niente a nessuno.

Almeno non in questi casi,non su queste vite rubate.

Maria Attanasio

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento
25 novembre 2010 4 25 /11 /novembre /2010 08:22

 

“Che il sangue del giusto ricada sull'empio”

 

Che cosa è stato?

Forse il primo dolore inflittoci da Caino

o quell'accettare lo strazio di quel Figlio nudo

e morte in croce senza peccato,

o forse quel velo che abbiamo negli occhi

a correggere il pianto

che ci accompagna da sempre.

Che cosa è stato?

Forse quell'essere forti

quando voi crollavate per niente,

quel dire “capita”

quando non vi si drizzava,

quel credere che era la nostra impurità

a seccare le piante,

a non darvi figli o a generare

altre femmine inutili,

quell'essere sempre un metro almeno

davanti a voi spinte dal desiderio

e dalla speranza.

Che cosa è stato?

Forse quel concedervi figli

così simili a voi

e nemmeno potergli dare un cognome,

quell'aspettarvi dopo le guerre

affilando coltelli e spade,

lucidando scudi,proteggendo la selvaggina

e secoli dopo quel proteggere

coi nostri corpi i vostri figli

dalle bombe.

Che cosa è stato

quel non farci trovare posto

quando tra il migliore e il maschio

si sceglieva l'uomo dai gemelli ai polsi

e l'orologio d'oro e magari nessun vero pensiero?

Per queste e per quali altre colpe

ora ci seguite non voluti,

ci violate anche nei portoni al buio omertoso

di certi palazzi al centro,

com'è che ci uccidete sotto casa

e noi vittime poi vilipese come una bandiera

o un crocifisso in televisione?

Per quale antica maledizione ci tocca

che siate voi maschi a poter scagliare sempre

la prima pietra?

Perché dobbiamo guardarvi andare via

con le mani sporche del sangue dei nostri figli

e la pistola che si è inceppata

quando era il vostro turno

per un colpo in testa?

 

Per quale antico mistero e mai ammesso sacrilegio

ci tocca il fuoco da secoli,

l'esclusione dal potere,il ricatto politico,

il vostro decidere del nostro corpo

nel bene e nel male ?

 

Che bello se Dio fosse Madre

e voi tutti inutili

e blasfemi.

 

Maria Attanasio

 

 

Questa poesia mi è stata ispirata da un pensiero di Tinti Baldini.

Spero di essere stata all'altezza delle sue aspettative.

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento

Presentazione

  • : Blog di Maria Attanasio (di Napoli)
  • Contatti