Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
18 gennaio 2012 3 18 /01 /gennaio /2012 07:56

 

 

Chiamare un vento con il tuo nome

bere alla fonte del  “non so”

per illuminarmi a Settembre

sul tempo che verrà a farci male

almeno un altro po’,

mettere le mani in tasca  e andare

un viaggio lungo senza destinazione,

perdermi e non perdere più nessuno

avere al posto del cuore un buco,

questo ed altro vorrei,

sapessi chiedere domanderei

ed aspetterei risposte

mendicherei risposte

pur di non soffrire.

 

Maria  Attanasio

Gennaio 2012

Condividi post
Repost0
17 gennaio 2012 2 17 /01 /gennaio /2012 08:23

Quanto mi sei costato amore

in lunghi giorni d’attesa

e notti a rigirarmi nelle stesse

tue lenzuola

chissà se ne è valsa la pena.

Quanto mi sei costato

in pena ed ossessione

senza un’idea senza una benedizione

col passato tutto da dimenticare

ed il futuro  già in croce

con questo carico d’amore tra le braccia

che ha i miei occhi ed il tuo nome.

Quanto mi sei costato amore

in vento e paura

in occhi vuoti oppure in cerca di sorprese

come quando sei arrivato

ma eri un’altra persona.

Quanto mi sei costato amore

in sangue e seme

perché fosse perfetto

anche il silenzio più atroce

e poi stare lì a pesare le parole

ché la verità ti facesse meno male.

Quanto mi sei costato amore

in passi e mani

che ho inseguito

e sguardi languidi e tradimenti mancati

e altri amori lanciati in aria come dadi

ma uscivi sempre tu

con quello che costi in lacrime e sudore

e panni da rammendare

e giorni da tenere insieme

figli da crescere e guardare andare

e vacanze rimandate.

Quanto mi sei costato amore

con questa vita che non è mia

nemmeno tua

è tutta altrove e tu lo sai

e ridi e per questo

non hai prezzo amore.

 

Maria Attanasio      Gennaio2012

Condividi post
Repost0
16 gennaio 2012 1 16 /01 /gennaio /2012 08:40

 

Sono qui ora

Di ieri non parlo più

Di domani mi interessa poco

Ho il sangue lento

Il cuore di burro

Senza pelle

Tatuata a morte

Ma sono qui ora

Di ieri non parlo più

Ho il tempo che fugge

La gola che arde

Le parole che arrivano

Un po’come vogliono

Ma sono qui ora

Di ieri non parlo più

Ho meno parenti

Milioni di rimpianti

E pochi rimorsi

Ma di ieri non parlo più.

 

Maria Attanasio                          Gennaio2012

Condividi post
Repost0
15 gennaio 2012 7 15 /01 /gennaio /2012 08:54

campane.jpg

 

A festa

Rintocco felice

E nell’aria il suono

D’ali di Angeli

Ancora in volo.

 

A lutto

Come battito

Duro del cuore

Ché  non si ritorna mai

Dal funerale

Di chi si è amato e perso

Caduto dalla vita

In nuova Luce.

 

Maria Attanasio      Gennaio  2012

 

immagine dal web

 

Condividi post
Repost0
14 gennaio 2012 6 14 /01 /gennaio /2012 11:51

angeli 3

 

Vorrei un Angelo custode tutto mio

per uno dieci venti figli

per ogni capello bianco

per ogni volta che ho il fiato corto.

Un Angelo tutto mio

per riempire questa casa vuota

e lo specchio senza il tuo sorriso

lo spazio della tua assenza.

Solo per un po’

un Angelo solo mio

che mi tenga per mano

come fossi un bambino

ché mi son persa

in una festa ,

ed era la mia festa.

 

Maria Attanasio

Gennaio 2012

 

Condividi post
Repost0
12 gennaio 2012 4 12 /01 /gennaio /2012 08:09

Quando pregavo

Mentre piangevo

Quando sfilavo aghi

Ripulivo ferite

E contavo i capelli sul cuscino

 

Dov’eri perché ti sento ora

E tacevi allora?

 

Quando non mangiava

Quando stringeva i denti

Quando a piccoli passi

Si riprendeva lo spazio fisico

Con quel che restava del suo corpo consumato

 

Dov’eri perché ti sento ora

E tacevi allora?

 

Quando non respirava

Quando il sangue girava

Sempre più lento

Quando con gli occhi cercava

Qualcosa intorno

Ed il vuoto mi stringeva  lo stomaco

 

Dov’eri perché ti sento ora

E  tacevi allora?

 

Maria Attanasio   Gennaio2012

 

Condividi post
Repost0
11 gennaio 2012 3 11 /01 /gennaio /2012 07:57

Napoli.jpg

 

Di sabbia e acqua di mare

Di vento e spavento vulcanico

Pigra e dolente

Ti puoi fidare o scappare

Ti puoi accomodare  e dormire

Tra le mie braccia come un golfo

A contenere le onde e il riposo delle barche

Di sole  e l’inverno mi ammala

D’amore fatto e detto

Cantato e perduto per sempre

Di nervi scoperti di figli andati e tornati

Di padroni e schiavi e libertà

Di sangue e pane

Di fame e sazietà

Di coscienza e dignità

Di colpe nascoste male

D’onestà e giorni e notti che devono pur passare

Dentro i miei occhi tra le mie mani

Sono fatta di fumo di fuoco

Di passione e lamento

Nero e avorio

Tra cielo e terra sempre migrante

Tra la mia stessa gente

Mediterranea .

 

Maria Attanasio          Gennaio 2012

 

Il titolo Mediterranea è ispirato ad una canzone omonima di Giuni Russo,indimenticabile voce ,alle sue canzoni ed alla sua voce devo molta ispirazione.

Condividi post
Repost0
10 gennaio 2012 2 10 /01 /gennaio /2012 07:51

 

cuore-di-rose-rosse 140 big

 

Auguri di buon compleanno ad Alessandra e Francesca De Rosa,che oggi compiono 17 anni.

 

Che la vita possa sempre sorridervi e che voi sorridiate sempre alla vita.

 

mamma

Condividi post
Repost0
9 gennaio 2012 1 09 /01 /gennaio /2012 08:05

 

Potrei  dimenticare

Mettere in fila i giorni

Innamorarmi ancora

E tu?

Tu che faresti al mio posto

In questo momento

Che mi manchi come respiro?

Chiameresti un amico

Chiederesti perdono

Per quello che ho fatto

Imploreresti perdono

Al posto mio?

Potrei dimenticare

Darmi all’avventura di vivere il presente

Bruciare tutto quello che ho scritto

Come un voto perché tu fossi ancora qui

E tu?

Tu che faresti al posto mio

Cercheresti la rima perfetta

Tra una sigaretta e l’altra

Ti fideresti di un nuovo amore

Faresti  sesso col primo arrivato

Tanto l’amore è già tutto compromesso

Illuso e compresso in quello che siamo?

Mandami un segnale

Un sogno speciale dove noi due ridiamo

Ed io ti mostro il mio nuovo tatuaggio

E tu m’insegni a non aver paura

Di nessun viaggio

Mai più.

 

 

Maria Attanasio

 

A Daniela Procida  (1967/2008)

Condividi post
Repost0
8 gennaio 2012 7 08 /01 /gennaio /2012 10:26

 

 

Voglio una fine del mondo spettacolare

Un inizio nuovo e sensazionale

Un volo d’angelo che si è perso e ritrovato nel traffico di Napoli

Una spinta all’incontrario e  mi ritrovo bambina in cortile a cantare

Voglio ricordarti per sempre e soffrire nel ricordo perché è giusto così

Voglio conoscere un cuore leggero che possa contenere il piombo del mio

Voglio che arrivi presto l’estate perché so dove andare

Voglio esser benedetta e poter benedire

Voglio acqua fresca sulla testa a chiarirmi le idee

Voglio una donna che mi sia fedele e sorella

Voglio milioni di parole in fila a rendermi belli i pensieri

Voglio poter dire quello che voglio sempre

Voglio sapere quanto valgo più o meno di trenta denari (certo di meno)

Voglio non cambiare mai sono io il mio imperativo categorico

Se voglio posso diventare anche lacrima nel vento.

 

Maria Attanasio

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : Blog di Maria Attanasio (di Napoli)
  • Contatti