Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
19 luglio 2018 4 19 /07 /luglio /2018 12:11

...

Quella volta che

mi erano finite le parole

e l’altra quando ne ho dette troppe

e poi le virgole e i punti

che non so distribuire quando parlo

e tu non capisci se c’è ancora

qualcosa da dire di buono

qualcuno per cui valga la pena parlare

e dire tutto quello che il silenzio

può solo uccidere.

Condividi post

Repost0
18 luglio 2018 3 18 /07 /luglio /2018 14:37

14

 

L’ingratitudine è un “ sentimento” tra i più vili.

Sono le persone vili a rendersi indegne del bene ricevuto perché non sono disposte ad ammettere di averlo ricevuto questo bene.

Forse perché essere grati, può sembrare un atteggiamento da deboli, oppure perché l’ingratitudine ci fa sentire più forti della persona cui dovremmo essere grati.

E’ un rinnegare il passato e tutto quello che c’è di buono nel nostro passato.

Un tentativo di denigrare chi ci ha fatto del bene colpevolizzandolo per il bene fatto.

In effetti, è un “ sentimento” inspiegabile per chi è grato sempre del poco o tanto che ha avuto.

Di solito chi sa essere grato, non riesce a spiegarsi l’ingratitudine altrui, la dimenticanza del bene.

Chi ha conosciuto il coraggio che sa dare a paura non comprende viltà.

Condividi post

Repost0
9 luglio 2018 1 09 /07 /luglio /2018 14:33

...

È questo debito di giorni sulle spalle

e comunque andare,

questo correre sulla sabbia

e non sentire peso alle gambe,

questo sporco nero su bianco

tentando di mostrare

l’invisibile

Condividi post

Repost0
9 luglio 2018 1 09 /07 /luglio /2018 14:31

…un giorno verrò

con l’ultimo volo

di un giorno tranquillo

a mangiare pane all’olio di oliva

a bere vino

a posare l’anima nel Mediterraneo.

 

 

Condividi post

Repost0
9 luglio 2018 1 09 /07 /luglio /2018 14:30

...

Le cose non dette

ti seguono di notte,

groppo in gola

non basta acqua.

 

 

 

Condividi post

Repost0
9 luglio 2018 1 09 /07 /luglio /2018 14:29

...

Non ricordo il pallore della carne

(tu me non hai pelle),

ma non il rilievo delle vene sulle mani,

la peluria mossa dalla brezza leggera

è l’unica cosa allegra

che ricordo di te. per

Condividi post

Repost0
9 luglio 2018 1 09 /07 /luglio /2018 14:28

...

La notte non porta consiglio

porta solo scompiglio

nei pensieri e nel letto,

ti giri sul fianco tra un dolore sospetto

e il libro lasciato aperto,

e sai che se ogni cosa ha un prezzo

non sempre sei disposto a pagarlo.

 

 

Condividi post

Repost0
7 luglio 2018 6 07 /07 /luglio /2018 19:36

12

“è andata così” è la risposta tipica di chi non sa argomentare le proprie scelte.

Ogni nostra azione è conseguenza di quello che abbiamo scelto di fare o non fare.

Noi, non chi viveva con noi.

Di solito si risponde così quando si è confusi.

Chi non vuole dare spiegazioni anche quando è necessario farlo accetta la viltà un po’ come stile di vita.

Potrebbe anche non voler dare spiegazioni perché in realtà non ce ne sono di attendibili, giuste, plausibili.

Ovviamente è un diritto sacrosanto non voler dare spiegazioni delle proprie scelte, però…   

Condividi post

Repost0
5 luglio 2018 4 05 /07 /luglio /2018 14:14

In principio brucia, tu la guardi e non ha un bell’aspetto.

Ne hai cura perché non suppuri.

Ci passi un dito sopra e resta lì a ricordare qualcosa che ti è stato tolto.

Può avere forma e misura diversa.

Ce n’è una per tutti già ferma sul corpo o in attesa di fermarsi.

Anche se hai la possibilità di toglierla, in qualche modo resta lì.

A volte è sul corpo, più spesso sull’anima.

Il tuo compito è nasconderla, sempre.

 

 

Condividi post

Repost0
5 luglio 2018 4 05 /07 /luglio /2018 14:11

 

 

Le ciliegie sul tavolo

( finalmente le ho potute comprare)

non mi siedo , resto come in attesa

che il sapore mi colga di sorpresa

prima di mangiarle.

 

 

Condividi post

Repost0

Presentazione

  • : Blog di Maria Attanasio (di Napoli)
  • Contatti