Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
20 novembre 2009 5 20 /11 /novembre /2009 08:01

 

 

Bianco Natale

 

Sarà ,ho pensato

un revival di quella dolce

canzone mielosa?

Oppure una manifestazione

di moda per le feste a venire

in cui le modelle

tutte di bianco vestite

sfilano su renne imbiancate?

Magari gli astrologi,loro sì,

sanno

che fioccherà neve a gogò

quella pastosa che si ferma

e accoglie passi e risate?

Oppure è la festa dei cuochi

i più famosi che

a Natale

prepareranno per

tutti i bambini

poveri e ricchi

zucchero filato

meringata e panna

a nuvole

e l'Italia sembrerà

una torta in cielo.

Potrebbe anche trattarsi

di una gara

una gara di nuvole bianche

di forme e colori

da indovinare

col naso all'insù

tuttta notte del 25:

che maraviglia!

M'è venuto anche in mente

un trenino di bimbi dell'asilo

quelli dal grembiulino bianco

dell'ultim' anno

che scorrazza

per lo stivale

ripreso da aerei in volo.

No ,trattasi di Natale

alla varichina:

qualcuno

in un paese assai vicimo

chiede un Natale solo di

pelle bianca

quasi albino

perchè solo così

si sente più vicino

a chi?

 

Tinti Baldini

 

Condividi post

Repost 0
maria attanasio
scrivi un commento

commenti

francescafutura 11/25/2009 18:33


Cara Tinti, per me il Natale porta solo freddo...quel freddo che...nel mese di dicembre ho due anniversari e non sono...nascite.
Ti abbraccio
frantzisca


tinti 11/21/2009 22:34


Francesca,se serve a pensare la poesia è poesia e non importa di chi sia.Per il Natale poi quest'anno mi si prospetta non certo festa... ma vorrei almeno non sentire troppe cazzate in giro ,ne ho
basta!
Tinti


Francescafutura 11/21/2009 16:35


Mia cara Tinti. è imperdonabile che io non abbia visto prima che la poesia era tua, scusa ma la stanchezza mi fa ogni tanto brutti scherzi, il nero del blog non aiuta, va bè chiedo umilmente scusa.
La poesia è molto bella, per me personalmente il Natale è diventato un periodo di cui temo l'approssimarsi, perchè il mio umore precipita a fondo scala, e per motivi strettamente famigliari e
perchè appunto, lo dici così bene in poesia tu, il mondo là fuori non è quello che vorremmo noi, ma credimi siamo in pochi ad avere gli occhi aperti...
Grazie.
frantzisca


Francescafutura 11/21/2009 16:19


Sì, cara Maria condivido in pieno il tuo pensiero, sia sui versi, che sullo scritto. é profetico un vecchio detto che dice che "il peggio non muore mai" così le nefandezze umane ci sommergono
sempre ad onde cicliche...
Ciao e grazie.
frantzisca


tinti 11/20/2009 17:28


Ma quale è la differenza rispetto alle fontane nere e bianche ,agli autobus neri e bianchi....ma altro che schifo ,è una tal vergona di cui ben poco si parla ,meglio dedicare il tempo alla Canalis
oppure ai libri del notro Moccia!maledizione!Grazie Maria,sempre.
Tinti


Presentazione

  • : Blog di Maria Attanasio (di Napoli)
  • Contatti