Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
27 giugno 2010 7 27 /06 /giugno /2010 08:54

Volevo nel mio piccolo,da cattolica per scelta,non praticante,esprimere tutta la mia solidarietà al Cardinale Tarcisio Bertone,così fortemente indignato dalle perquisizioni avvenute in Belgio  nell'arcivescovado di Mechelen,che lui stesso ha definito "cosa mai avvenuta nemmeno nei peggiori regimi comunisti:ma guarda un po'!.

Come se per il clero dovesse esistere un'altra forma di legislatura,di procedimento di indagini,mah!

E che dire di quei poveri vescovi lasciati senza mangiare per nove ore,addirittura!!

Che forse i vescovi mangiano ogni 3 ore come i neonati,e noi non lo sappiamo nemmeno.

Eppure i primi a spargere la voce che i comunisti mangiavano i bambini son stati proprio i preti,sopratutto nelle campagne nell'Italia del dopoguerra,dicevano che votare comunista comportava la scomunica immediata.

Ma quanta poca memoria ha questa chiesa che sembra aver dimenticato di rappresentare Dio e suo figlio che si è fatto uomo e in quanto figlio di Dio non possedeva che il suo corpo così umano da offrire per la salvezza dell'uomo.

La salvezza anche di questa chiesa che possiede si dice gran parte del patrimonio immobiliare romano,ed è uno stato che batte moneta,che ha una banca che non rispetta nessuna delle leggi italiane sul riciclaggio del denaro sporco,perchè lo stato vaticano neon le ha riconosciute,tranne però accettare l'abolizione dell'ICI regalo  fatto allo stato vaticano dal premier in persona che queste cose può permettersele.

Fermo restando che io sono una persona buona,non accetto l'idea che un pedofilo sia considerato un malato perchè la vittima della  mia malattia sono io,non un altro,ma un prete che tocca e abusa di un bambino , smette di essere prete ,uomo ,ed essere umano per me,non solo per il suo voto di castità,che non capisco e non  mi interessa,ma per il ministero che ha accettato di rappresentare elevandosi come sacerdote sopra l'uomo e le sue umane miserie.

Un prete pedofilo,non tradisce il suo Dio,che forse è anche pronto a perdonare nella sua misericordia,ma l'uomo in quanto essere umano,creazione del dio in cui egli dovrebbe credere poichè lo rappresenta.

Allora cessa nell'attimo in cui la sua lussuria prevale sulla fede dogmatica che nessuno gli ha chiesto di avere e praticare,non solo di essere un prete ,ma anche un uomo.

Allora caro Bertone,rinunciate agli ori,alla porpora e a tutto il resto e poi discutete le leggi di uno stato sovrano nel suo territorio.

M.

Condividi post

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento

commenti

Domenica Luise 07/12/2010 08:59


Maria cara, ho già scritto sul mio blog cosa penso di questo orribile peccato che è la pedofilia pretesca e l'ho scritto da cattolica, credente e praticante.
La fede e la consacrazione a Cristo nel sacerdozio sono come l'amore e la poesia: non sopportano infiltrazioni.
In quanto alla pedofilia, è talmente atroce perché sottomette una personalità fragile come quella dei bambini. Che i preti pedofili si vergognino.
Mi piace, nel vangelo, quando Gesù prende una frusta di cordicelle, si arrabbia e scaccia i venditori dal tempio.
Me lo avvicina tanto. Non avrei riconosciuto come mio Dio e Signore un uomo impassibile, calmo e superiore.
Del resto, sempre nel vangelo, Gesù l'ha detto: Chi scandalizza uno solo di questi piccoli che credono in me, meglio per lui sarebbe appendersi al collo una macina da mulino e buttarsi a mare.
Parole di Gesù.
Significa meglio il suicidio.
Suppongo che Dio sia capace di perdonare un tale peccato, io no.
E penso che il pentimento debba essere davvero di prima qualità per ottenere il perdono.
Fatti di Dio.
Senz'altro la chiesa paga a prezzo durissimo le colpe di alcuni suoi membri, colpe senza attenuanti.
È vero che in molti casi ci sono accuse false per ottenere rimborsi e d'altro canto le elargizioni e le eredità dei fedeli stanno finendo così come sono venute, è farina del diavolo che va in
crusca.
Poi ci sono le esagerazioni delle quali tu parli all'inizio del post.
Infine c'è il grave danno fatto alle coscienze di chi ci crede come me: non ho dubbi sulla mia fede, invece ho perduto la stima per l'istituzione.


Francescafutura 06/28/2010 20:08


La tua indignazione è anche la mia, loro hanno dimenticato le parole del Cristo che li sollecitava a non portare niente nelle visite pastorali...perchè sarebbe arrivato tutto a secondo dei loro
bisogni, ma "questa" chiesa ha dei bisogni indegni dell'uomo e se per questo anche per le bestie sarebbero di troppo.
E qui mi taccio molto avrei da dire...non sono cattolica solo perchè sono stata battezzata , ho rinnegatto da anni il cattolicesimo, io sono solo ed esclusivamente Cristiana e ti assicuro mia cara
amica che c'è una differenza enorme tra il seguire gli insegnamenti di Cristo e il seguire le "REGOLE INVENTATE DALLA CHIESA PER ASSERVIRE IL POPOLO"

grazie per il post, un abbraccio

frantzisca


Barbie 06/27/2010 18:25


"Ma quanta poca memoria ha questa chiesa che sembra aver dimenticato di rappresentare Dio e suo figlio che si è fatto uomo e in quanto figlio di Dio non possedeva che il suo corpo così umano da
offrire per la salvezza dell'uomo"

Penso, da innocente e ingenua quindicenne, che la chiesa ha dimenticato il suo compito già da un bel po'. Appena il clero è diventato potentissimo non si è curato più di essere "in missione per
Dio", e si è macchiato dei peggiori peccati del mondo (a mio giudizio). Ma del resto, la gloria e la ricchezza danno alla testa. No, i pedofili non possono essere considerati malati, questo è
giusto, e nemmeno umani, e sono d'accordo anche con questo. Ma non credo possano essere difesi dalla chiesa. Dal Papa, qualcosa deve esserci sotto. Infatti c'è. E lo sappiamo tutti.
La pedofilia non è un crimine come gli altri, è una violenza contro qualcuno di innocente, di puro. E privare per sempre della gioia, della fiducia, della sicurezza nei grandi ad un bambino,
dovrebbe essere punita con la morte ( secondo me), o almeno dovrebbe essere preso qualche provvedimento. Con questo ti lascio, ti voglio bene


tinti 06/27/2010 16:58


Mia cara ,l'indignazione è grande tale da sottoscrivere e copiare ed imparare a memoria le tue parole giuste e pulite.Io non sono credente ma immagino quanto si debbano stravolgere i veri fedeli di
fronte a tele arroganza.Chiunque sfiori un bambino per togliergli l'innocenza e prenderne il corro e l'anima per me non è più uomo e forse neanche bestia.Non è più nulla .Inltre mi domando come si
possa pensare che ci siano leggi per uno e leggi per l'altro ,giustizia per uno e giustizia per l'altro ,bilancino per uno e bilancia per altro( sta dievntando una modo nel nostro bel paese) ..come
si possa ,in un paese che si dichiara civile cioè fatto di persone meritevoli di esserlo, espirmersi in tal modo ,senza che ci siano reazioni pesanti a tale devastazione morale.Grazie sempre per
gli stimoli ,cuore.Tinti


Presentazione

  • : Blog di Maria Attanasio (di Napoli)
  • Contatti