Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
29 gennaio 2011 6 29 /01 /gennaio /2011 11:43

 

 

Avevi ragione tu,come sempre

i figli mi contano i capelli bianchi

ma sono convinti

di sapere più cose di me,

del mio dolore credano sia stemperato

sui minuti le ore e gli anni

senza sapere che tutti insieme

fanno un minuto fa dalla tua fine.

 

Avevi ragione tu che si perde solo tempo

a pensar male,e che il bene ti ricade addosso

appena lo hai fatto,e che l'amicizia spesso

e vuoto a rendere e che l'amore s'impara

guardando i figli dormire,monitorando il loro respiro

nel tentativo,spesso inutile,di sincronizzarlo col battito

del nostro cuore già così pesante.

 

Avevi ragione tu,nessuno ti dice che sei importante

se non sei tu il primo a sentirti migliore,

e che le montagne sono sacre come i pascoli,

che la famiglia è una prigione che potrebbe essere dorata

ma a vole è soltanto filo spinato

quello che ci avvolge e ci riavvolge

e scappare è inutile ,le femmine hanno il senso di colpa

dentro le ossa,nel sangue versato nei parti ripetuti,

nei primi dentini caduti conservati per anni,

nelle ginocchia sbucciate ,nelle materie che a scuola non

riuscivamo a capire .

Avevi ragione tu su ogni cosa,

se mai hai avuto una colpa,ora è mia

e nemmeno voglio sapere il suo nome

da che parte dell'anima urla,

devo solo abituarmi o fingere di non sentirla.

 

Maria Attanasio

Condividi post

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento

commenti

elena di Silvia 02/02/2011 08:33


Cara Maria, leggendo questa poesia ho pianto perchè mi sono ritrovata ad aver fatto e a fare ancora tutto ciò che la tua cara mamma ti ha detto. Aveva ragione Lei, tutte queste cose si perpetuano
nel tempo e ci saranno sempre, proprio perchè le abbiamo "nelle ossa", ma proprio per ciò noi continuiamo a vivere ripetendo, come in un incantesimo, tutte le cose che ogni giorno facciamo,
lavorando nella "fabbrica" dell'Amore alimentata dalla nostre lacrime. Ti sono vicina e ti penso ogni giorno nella mia povera preghiera. Ti amo di bene. elena di Silvia tua.


massimo botturi 01/30/2011 18:20


spesso ci sono meraviglie, come questa, che rimangono semi nascoste.
Umiltà e discrezione ti fanno onore, ma il mondo dovrebbe conoscerti


tinti 01/29/2011 15:28


Avevi ragione tu , non so da che parte scoppia l'urlo ma so che è bene.Tinti


Presentazione

  • : Blog di Maria Attanasio (di Napoli)
  • Contatti