Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
4 novembre 2009 3 04 /11 /novembre /2009 08:22

...

Croci

 

Ognuno porta in petto la propria croce

di legno di sangue di parole

di pietra e braccia spalancate

e dolore taciuto e gridato

di figli persi per il mondo

di guerre senza senso

di corpi dilaniati

di case crollate e macerie

a lungo respirate.

Ci sono croci nella mente

croci stampate negli occhi

croci del poeta, del muratore

senza protezione,

croci di proiettili vaganti

croci di donne violate,

ci sono croci di pane e sete

di file nascoste agli occhi del potere

per un pasto caldo ed un letto.

Ci sono croci nere in mezzo al mare

che cercano un porto qualunque per attraccare

lontano dalla paura verso lo stupore

di una nuova vita ed è la fine,

ci sono croci di speranza

di mani giunte di preghiere a mezza voce,

croci sotto la bandiera tricolore…

ci sono croci senza Cristo

e poveri cristi senza assoluzione,

ci sono croci di vento a sfavore

e tu che guardi il muro

ed il muro ti guarda

ed è muro di gomma.

 

Maria Attanasio

 

Condividi post

Repost 0
maria attanasio
scrivi un commento

commenti

Francescafutura 11/04/2009 18:57


Anche il corpo dell'uomo è simulacro della croce, siamo croci viventi, ognuno con il suo calvario da percorrere.
Grazie
frantzisca


Massimo 11/04/2009 17:58


Bellissima, Maria! E' com-passione con il dolore universale di chi soffre, e soffre ancor più perchè ricerca un senso dove è solo silenzio.
Massimo


Domenica Luise 11/04/2009 16:48


Io le chiamo " le croci incarnate ". Nessuno ne è privo: nella mente, nel corpo, dentro e fuori di noi. Evidentemente tutti passiamo dal dolore e non sappiamo cosa sarà al risveglio. Bella poesia.


tinti 11/04/2009 11:03


"Non mettermi in croce che c'è l'ho già" scrisse un grande...ma forse quelle croci in mezzo al mare, tra i deserti ,nella polvere sono più spesse e pesanti..grazie Maria.


Presentazione

  • : Blog di Maria Attanasio (di Napoli)
  • Contatti