Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
7 maggio 2009 4 07 /05 /maggio /2009 00:07

 

 

 

Se penso che ti hanno richiuso le ali

così il destino la vita la malattia la sfortuna

il vento contro e questo mia andare contro mano

cosa vuoi che importi adesso

che mi manchi e sono già tante le croci

nei pensieri

che scendo le scale e mi blocco davanti al portone

per quello che devo attraversare e non vorrei…

cosa vuoi che importi scrivere o non scrivere

adesso che si son fermate sulle labbra

tutte le parole che avrei voluto dirti

prima di girare la schiena a quel dolore forte

e muto che non ho sentito

e tutte le pietre a costruire

e tutte le navi a navigare

e i figli a crescere

e la gente a far l’amore e a dirsi t’amo

per quanto vale che cosa importa

se ti hanno ripiegato le ali

sapere come e dove e quello che hai pensato

e la paura che provo io

che sembro canna al vento

e non è vero mi spezzerò

prima o poi e tutto sarà stato vano.

Che vuoi che sia se non so spiegare

quanto mi manca quello che avrei potuto avere

se sento il vuoto dei tuoi giorni

che non ho conosciuto come se fossero

fissati al mio calendario

ed è stato uno spreco il tempo che non hai vissuto

tutto il tempo che non ti è stato dato

cosa vuoi che m’importi se è stato il destino

dio o l’inganno del corpo impazzito

cellule che si sfaldano che si rincorrono cattive

cosa vuoi che m’importi conoscere il nome

scientifico le probabilità statistiche

di sopravvivenza al male

se poi la resa è stata totale

 

ed in qualche modo anche mia.

 

 

Maria Attanasio

Condividi post

Repost 0
maria attanasio
scrivi un commento

commenti

Beatrice 05/09/2009 11:56

Questa mi fa male...e tanto... ma ho anche tanta rabbia anch'io....e tu lo sai...questa è la vita, che ci fotte sempre e comunque...c'è chi se ne va e chi rimane a vivere male...
E un perchè non ce l'ho per farti sentire meno il dolore...Mi consolo.. a volte bestemmiando anch'io...che da qualche parte ci ritroveremo e sarà sempre luce...un abbraccio Maria!

Massimo Reggiani 05/09/2009 10:44

Semplicemente struggente: dopo lo strazio della perdita, che lascia attoniti o provoca lacrime di disperazione al momento del distacco, un fiume di dolore e di domande senza risposta continua a scorrere sotterraneo e perenne nella nostra anima. Maria hai dato voce a questo fiume interiore, come tu sola sai fare. Grazie per ricordarci sempre con la tua poesia, la poesia che ci manca.
Massimo

rosa 05/07/2009 23:48

si ricorda nel dolore,ogni momento ogni giorno,la morte non si può spiegare come la vita arriva all'improvviso e spesso senza senso.ciao R,

maria 05/07/2009 22:15

grazie a tutti uniti dalla poesia e dai versi di una grande poetessa,maria attanasio

bruno 05/07/2009 19:38

Non c'è morte che lenisca dolori di chi parte e, a chi resta, l'oceano che diluisce i perchè. Molto bella, molto triste, molto condivisa.
Ciao,
Bruno

Presentazione

  • : Blog di Maria Attanasio (di Napoli)
  • Contatti