Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
9 febbraio 2009 1 09 /02 /febbraio /2009 16:54

Tre stanze in affitto e il bagno in strada

 

 

Tre stanze in affitto e il bagno in strada

Vedevi il mare da un balcone

L’orizzonte conosciuto al limitare della sera,

il tuo volto riflesso sui vetri.

 

Avevi due mani e due occhi, un cuore solo,

un sorriso per le grandi occasioni.

E’ Domenica ! fate silenzio, è un giorno speciale

Fanno rumore solo i nostri pensieri.

 

Una sirena scandisce i nostri tempi e desideri,

il nostro universo tanto grande

da stare in una mano sola, la tua.

I panni distesi al vento, la nostra Libertà.

 

Hai visto passare la vita nei nostri occhi,

in bianco e nero come nelle poche foto sbiadite

conservate in un cassetto. Stanno li a ricordare

che la vita è passata, e l’hai lasciata andare.

 

Abbi cura di me Madre, dei miei sogni segreti

Stringi al tuo petto le mie paure, ho fatto un sogno strano

ero grande e tu tanto piccola da stare in un ricordo.

Sono sveglio.Ho due mani e due occhi, un cuore solo.

 

 

 Raffaele Attanasio

Condividi post
Repost0

commenti

tinti 02/09/2009 22:38

E' una dote di famiglia quella di usare parole come gocce di pioggia fine ,sottile e dolce.Mi sono commossa per il sogno che ho fatto anch'io tempo fa e che mi ha commossa "ero grande e tu piccola da stare in un ricordo.."Grazie
Tinti

maria attanasio 02/09/2009 16:59

Oltre al sangue abbiamo in comune la certezza che mai incontreremo un'altra persona come nostra madre.m

Presentazione

  • : Blog di Maria Attanasio (di Napoli)
  • Contatti