Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
13 gennaio 2014 1 13 /01 /gennaio /2014 08:48

Mi son rotta i coglioni
Della vita del sole degli alluvioni
Di un Dio che promette non mantiene
E soprattutto non si vede.
Di persone buone come l’oro
Che rubavo da bambina
Convinta che fosse vero
Sporcandomi poi le mani di nero.
Stanca di parenti e amici
Di ventre vuoto
E foto in cornici
Di un’anima che sento
Sempre più pesante
Del genio che diventa buio
Nella mia mente.
Stanca del mare d’estate
Della risate forzate della gente
Come se fosse un dovere divertirsi
Meglio che acculturarsi .
Stanca di supposizioni
D’imbrogli di treni senza orario
Di gente che vive cent’anni di paura
E mi sembra di tenerla per le scale
A chiedermi altra vita.
Stanca di morte di partite perse
Di sogni a colori
Di fogli bianchi e non so che scrivere
Come non so che dire
Stanca di mettermi in fila
Di aprire il balcone
Di far entrare il sole a scoprire
La polvere sui libri.
Stanca di alzarmi al mattino
Di avere diritti e doveri
E telefonate a cui rispondere
Quasi sempre voci di facce
Che vorrei far scomparire.
Stanca di essere buona per discendenza
i miei antenati falciavano il fieno
nella bella stagione
io butto giù fiele per non morire.

Maria Attanasio 12 gennaio 2014

Leggi i commenti

Condividi post

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento

commenti

tinti 02/01/2014 08:30

...stanca di esser buona per discendenza....mi ritrovo appieno ,mio cuore.tinti

Presentazione

  • : Blog di Maria Attanasio (di Napoli)
  • Contatti