Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
17 ottobre 2013 4 17 /10 /ottobre /2013 08:17

Piove sangue e siamo senza ombrello

Ma tu che vuoi da me

Riparati sotto un portone

La vedi l’altra gente

Non ha paura non s’avventura

Per strade che non sono sue.

Amore ma quale amore

Io odio tutti è più semplice

E non devo pensare nemmeno

Ai regali di Natale

A chi mi dice che son buono di cuore

Mostro una pistola a salve

Fingendo che sia vera.

La poesia forse mi salva

Forse mi annienta tutto lo stupore

Se ce ne  è ancora

Nello sbocciare di un fiore

Che è vivo finché non lo cogli

E quando l’hai colto e donato

Anche tu poeta sei un coglione.

Adesso devo scegliere

Tra quello che ho fatto

E quello che potrei ancora fare

E non è semplice

Col sangue che zampilla da polsi sconosciuti

I miei migliori anni chi li ha svenduti

Ai mercatini dell’usato nella polvere della Domenica

Dentro le parole sputate di un ‘altra predica

Io credo in tutto

Perché tutto mi rinnega

Vieni riparati dal sangue

Tra un po’ smetterà di piovere

E il cielo di piangere.

Maria Attanasio

 

 

Condividi post

Repost 0
Maria Attanasio di Napoli
scrivi un commento

commenti

tinti 10/17/2013 10:13

la trovo di forza prorompente,tra le tue migliore,poeta!tinti

Presentazione

  • : Blog di Maria Attanasio (di Napoli)
  • Contatti